Il Liverpool conquista la seconda vittoria consecutiva in Champions League battendo i danesi del Midtjylland per 2-0. La rete che ha sbloccato il match è arrivata con Jota al 55′, mentre il punto esclamativo lo ha fissato Mohamed Salah su rigore. L’egiziano, Manè e Firmino erano partiti dalla panchina provocando numerose discussioni.

Come è andata il primo tempo?

Klopp sceglie di entrare in campo senza i pesi massimi Salah, Firmino e Manè. La scelta, almeno nel primo tempo, si rivelerà sbagliata perchè ciò che manca sono proprio le qualità dei tre calciatori. Torna Alisson tra i pali mentre Arnold, Fabinho, Gomez e Robertson formano il cordone difensivo. In avanti confermate le “riserve” Minamino, Origi e Jota.

Priske risponde con un 4-2-3-1 tipo coronato da con Sisto alle spalle di Kaba.

Primo tempo meno semplice del previsto per i Reds. Ad Anfield quella che si prospettava una gara-passeggio si è dimostrata una partita a schacchi. Il Liverpool domina il possesso palla ma sta al Midtjylland aprire il lotto delle conclusioni: Dreyer ci prova di sinistro senza fortuna. I ragazzi di Klopp si svegliano al 15′ non con le migliori occasioni, Henderson non ha centrato la porta di testa. Al 30′ arriva la grana per Klopp, Fabinho esce dolorante dopo aver disputata una partita non facile dal punto di vista della tenuta fisica. Al suo posto il giovane Williams, che deve dimostrare di avere le qualità di essere da Liverpool.

Nell’ultimo quarto d’ora del primo tempo, i Reds si avvicinano alla difesa danese in maniera sempre minacciosa. Jota prima e Milner poi spaventano i danesi senza però tafiggere Andersen.

Secondo tempo

Salah (Liverpool) mentre tira il calcio di rigore
Salah (Liverpool) mentre tira il calcio di rigore

Ripresa che inizia con azioni più ordinate da parte del Liverpool. Il primo tempo non ha di certo brillato dal punto di vista dell’iniziativa offensiva. I danesi hanno tenuto duro nonostante la netta differenza tecnica. Gli inglesi, dopo un primo tentativo di testa di Minamino, passano subito in vantaggio con l’uomo che non ti aspetti. Diogo Jota sigla una rete importantissima ai fini della classifica mentre condanna i danesi alla quarta posizione. Al 60′ Klopp cambia l’attacco, permettendo l’ingresso dei grandi assenti Salah e Manè e la partite assume più vivacità. Il Midtjylland non è praticamente più pericoloso, il Liverpool invece insiste e arriva a mettere a segno la seconda rete della serata. Salah, agli sgoccioli del match, si procura il calcio di rigore e lo trasforma inaugurando le sue marcature in Champions League.

Tabellino

Liverpool (4-2-3-1): Alisson; Alexander-Arnold, Fabinho (Williams, 30′), Gomez, Robertson; Henderson (Wijnaldum, 45′ st), Milner; Shaqiri, Minamino (Manè, 60′), Diogo Jota (Firmino, 81′); Origi (Salah, 60′). All: Klopp

Midtjylland (4-2-3-1): M. Andersen (Mabil, 66′); J. Andersson, Sviatchenko, Scholz, Paulinho; Onyeka, Cajuste (Kraev, 81′); Dreyer, Sisto (Evander, 72′), Mabil; Kaba (Pfeiffer, 81′). All: Priske

Reti: Jota (55′), Salah (91′)

Ammonizioni: Scholz, Onyeka, Cajuste, Milner

Arbitro: Pawel Raczkowski

Leggi anche:

Shakhtar Donetsk-Inter 0-0: pareggio incolore per i nerazzurri

Lokomotiv Mosca-Bayern Monaco, vittoria tedesca

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20