Sinner sfida Rafael Nadal

Tutto facile per Jannik Sinner al primo turno del torneo di Madrid, quarto Master 1000 stagionale che si gioca sui campi in terra rossa del complesso ‘Caja Magica’ della capitae spagnola.

Madrid: Sinner al secondo turno

Il giovane altoatesino, n.18 della classifica mondiale, è stato infatti bravo ma anche fortunato contro l’argentino Guido Pella (n. 55 del ranking), costretto al ritiro nel secondo set per un problema muscolare. Dopo aver rifilato un 6-2 in scioltezza nel primo set, Sinner va in difficoltà nel secondo quando si fa recuperare di un break ma poi sul 4-4 Pella si infortuna ad una coscia e deve dichiarare forfait, permettendo così all’azzurro di accedere al 3° turno dove incontrerà l’australiano Popyrin.

Prossimo turno

Al prossimo turno Sinner affronterà il vincente della sfida tra il tedesco Jan-Lennard Struff e l’australiano Alexei Popyrin.

Fuori Marco Cecchinato

Marco Cecchinato, infine, gioca una grande partita contro il padrone di casa Roberto Bautista Agut. Dopo il 2-6 del primo set in favore dello spagnolo, il tennista siciliano rialza la testa nel secondo set portandosi avanti 5-3 ma non riuscendo a pareggiare i conti ed andando anche sotto 5-6 con 3 match point in favore di Bautista Agut. Ma il “Ceck” riesce a strappare il servizio decisivo all’avversario ed andare al tiebreak, dove prevale per 7-3 e va al set decisivo. Ed è qui che l’azzurro potrebbe recriminare: dopo aver sprecato 6 palle break, si ritrova a perdere il servizio nell’ottavo gioco e si ritrova sotto 0-30 sul 3-5 per Bautista. Ma qui tira fuori nuovamente l’orgoglio e riesce a riprendersi il break, pareggiando nuovamente i conti. La partita si decide dunque sul filo del rasoio. Ed è di nuovo il siciliano, purtroppo, a peccare nel momento decisivo, cedendo definitivamente nel dodicesimo gioco, perdendo 7-5 il terzo set. Un vero peccato per l’azzurro.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20