Sabato 27 febbraio 2021 alle 14.00 al Paolo Mazza di Ferrara la SPAL ospiterà la Reggina nella gara valida per la 25° giornata di campionato di Serie B. Il tecnico biancazzurro Pasquale Marino e quello amaranto Marco Baroni sono intervenuti in conferenza stampa pre SPAL-Reggina. Ecco le loro dichiarazioni.

Cosa ha detto Marino?

L’allenatore degli estensi ha presentato così la sfida in casa contro la Reggina, una gara fondamentale in cui biancazzurri cercheranno di ritrovare quella vittoria che manca da più di un mese: “Lo sarà perché abbiamo perso qualche punto in classifica e la vittoria ci darebbe quell’entusiasmo e quel morale che serve per affrontare le altre partite contro Salernitana e Pescara. Vogliamo cercare di migliorare la situazione. Abbiamo sbagliato qualche partita ma non siamo questi, perché la squadra è consapevole di avere qualità importanti e le dovrà mettere in campo”.

Il rapporto con lo spogliatoio

Lo spogliatoio è sempre compatto e insieme si lavorare per risolvere i problemi. Ho sempre sostenuto che nei momenti di difficoltà il gruppo si compatta maggiormente ed è stato così. In questo periodo dobbiamo fare qualcosa in più perché manca la vittoria. Siamo consapevoli che se arriveranno i tre punti poi potremo tornare in corsa per le prime due posizioni di classifica”.

Pre SPAL-Reggina: pregi e difetti degli avversari


Hanno acquistato innesti importanti a gennaio e sono una squadra ben organizzata, che sta vivendo un buon momento. Dovremo essere bravi ad attaccare con molto ordine e a non lasciare spazio ai loro contropiede perché sono veloci ad aggredire la linea difensiva. Dovremo saper gestire bene le fasi della gara”.

Le condizioni di Ranieri, Tumminello e Murgia pre SPAL-Reggina


Ranieri è rimasto fermo già da tre-quattro giorni. Dovrebbe riprendere domenica per poi essere disponibile martedì. A questo proposito, domani sarà difficile che farò giocare insieme Vicari e Tomovic, che sono entrambi diffidati. Sono i più esperti e non vorrei perderli entrambi per le altre gare ravvicinate. Dovrò valutare bene le situazioni per adattarci al meglio al problema che c’è in questo periodo a livello difensivo. Marco sta crescendo con il lavoro e potrà tornare utile, così come Murgia. Entrambi hanno svolto tutta la settimana piena di lavoro e saranno utili e a mia disposizione”.

La mentalità di Asencio


Il suo arrivo è servito e abbiamo visto che insieme a lui cresce anche il rendimento di Paloschi, che viene più cercato. L’unico handicap è che non gioca da diverso tempo e gli servirà di più per entrare al massimo della condizione. Ha una forza importante e ci vorrà qualche settimana in più, ma sta recuperando velocemente. Sono contento dell’approccio che ha avuto”.

Le dichiarazioni di Baroni pre SPAL-Reggina

L’allenatore della Reggina Marco Baroni ha usato queste parole per presentare il match contro la SPAL: “Non dobbiamo arretrare di un millimetro, ma fare un passo in avanti. In questa Serie B è tutto possibile, si possono fare tanti risultati positivi di fila come cadere e incappare in un periodo negativo, ma noi dobbiamo cercare di fare delle prestazioni importanti dal punto di vista della voglia e della determinazione. La SPAL negli ultimi anni ha fatto qualcosa di straordinario, ha qualità e ancora molti giocatori che hanno contribuito all’impresa promozione e alla salvezza in Serie A. Ci misureremo con una squadra importantissima, che per i pronostici poteva puntare ai primi due posti, insieme a Lecce e Monza, sono tra le squadre più forti“.


SPAL-Reggina: probabili formazioni e tv


La formazione amaranto

Jeremy Menez è un giocatore importante per noi, sia che parta dall’inizio sia che entri nell’ultima mezz’ora per cambiare il risultato perché chi subentra può essere decisivo .Sarà della partita, avremo tre gare in una settimana, abbiamo bisogno dell’apporto di tutti. Per il resto Situm è recuperato, ma non convocato per scelta tecnica visto che voglio dargli qualche giorno per lavorare. Faty e Di Chiara non stanno bene e vanno valutati, mentre Kingsley ha avuto un risentimento muscolare e l’abbiamo fermato. Gasparetto è fuori per scelta tecnica e Rossi non sta bene“.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20