Per la ventiseiesima giornata di Eurolega, l’Olimpia Milano riscatta la sconfitta subita dallo Zenit superando piuttosto agevolmente al Forum i russi del Khimki 84-74. Settimana prossima doppio impegno con il Fenerbache mercoledi e venerdì con il Kaunas.

Olimpia Milano-Khimki 84-74: cosa è successo?

Ci pensa subito Datome a mettere le cose in chiaro con due triple, anche se i russi tengono bene grazie alle schiacciate di Michey. Il match, però, ha un senso fino all’inizio del secondo quarto con la tripla di Monia che vale la parità(29-29). Poi parte la fuga dei meneghini che firmano un parziale di 10-0 con 8 triple su 12 nel primo tempo, che si chiude sul 56-43.

Al ritorno sul parquet i padroni di casa portano il vantaggio a +22 (65-43), grazie ai liberi di Hines. A questo punto l’ Olimpia si limita ad amministrare consentendo ai russi di dimezzare lo svantaggio grazie al duo Mickey-McCollum. Nell’ ultimo quarto, le Scarpette Rosse chiudono i giochi per il definitivo 84-74.

Milano incamera altri due punte che valgono l’aggancio al Cska Mosca al secondo posto in classifica, mentre russi sono sempre più fanalino di coda. Settimana prossima due incontri decisivi per chiudere il discorso playoff: mercoledì al Forum contro i turchi del Fenerbache e venerdi in casa dello Zalgiris a Kaunas.

Il commento di Ettore Messina(coach Olimpia)

Queste le parole del coach Ettore Messina al termine dell’incontro vintro contro Khimki: “Ad un certo punto eravamo avanti di venti, e ho fatto un errore. Ho messo in campo per la prima volta Jeremy Evans, che è appena arrivato. L’ ho messo in una situazione difficile, ho messo la squadra in difficoltà, ci sono stati tre/quattro minuti in cui abbiamo perso l’inerzia della gara. E cosi ci siamo complicati la vita, abbiamo iniziato a sbagliare buoni tiri, tiri aperti. Comunque la squadra ha giocato duro, con attenzione e buon spirito”.

Olimpia Milano cade a San Pietroburgo 79-70

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20