7 partite nella notte NBA: servono 4 supplementari per decidere il vincitore tra Atlanta e Chicago. Milwaukee espugna lo Staples. I Clippers battono i Kings

Le partite della notte

LEBRON JAMES

Nottata forse decisiva per la corsa playoff, almeno nella Western Conference. I Los Angeles Lakers, nonostante le super prestazioni di Lebron James (31 punti e 10 assist) e Brandon Ingram (31 punti) vengono battuti allo Staples Center 131-120 dai Milwaukee Bucks, trascinati non solo dalla stella Giannis Antetokounmpo (16 punti e 15 rimbalzi) ma anche da Eric Bledsoe (31 punti). Sconfitta pesante per i gialloviola, anche considerando ciò che è avvenuto nell’altro campo caldo dell’ovest, il Golden 1 Center. A Sacramento, i Kings dopo una partita molto combattuta vengono sconfitti 109-116 dai Los Angeles Clippers di un ottimo Landry Shamet (20 punti), e sono ora tagliati fuori dalla lotta per le ultime posizioni che contano ad ovest, così come i Lakers. Vittoria esterna per i New Orleans Pelicans sul campo dei Suns (116-130)

KAWHI LEONARD

Non va meglio a Portland, che sul campo dei Raptors rimedia una sconfitta bruciante (119-117) nonostante il tentativo di rimonta finale. Damian Lillard (35 punti) e CJ McCollum (24) le provano tutte pur di riacciuffare i canadesi, ma contro questo Kawhi Leonard (38 punti, 14/22 dal campo, 2/4 da tre) c’era molto poco da fare. I canadesi, nonostante il successo esterno dei Bucks a Los Angeles, rimangono pienamente in corsa per il 1° posto della Eastern Conference

KEMBA WALKER E D’ANGELO RUSSELL

Fanno risultato ad est anche i Charlotte Hornets e i Boston Celtics. I primi espugnano il Barclays Center di New York, imponendosi 123-112, e rimanendo ancora per una notte all’ottavo posto nella Eastern Conference, e devono ringraziare soprattutto Kemba Walker (25 punti) e Jeremy Lamb (22 punti). I secondi superano (112-123) con una grande prova di squadra (7 giocatori in doppia cifra) i Washington Wizards del solito Bradley Beal (29 punti e 11 rimbalzi) che perde il confronto diretto contro Kyrie Irving (che si ferma però a 13 punti e 12 assist)

TRAE YOUNG E ZACH LAVINE

Ma la partita più pazza della nottata (forse dell’intera stagione) si è giocata alla Philips Arena di Atlanta. Servono infatti ben 4 overtime a Hawks e Bulls per concludere la contesa (161-168), e alla fine a prevalere sono gli ospiti, trascinati da un super Zach Lavine (47 punti, 17/35 dal campo, 6/14 da tre) che permette ai Bulls di vincere nonostante dall’altro lato del campo ci sia un Trae Young da 49 punti e 16 assist ( 17/33 dal campo, 6/13 da tre)

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20