Palermo
Palermo: Foto via Twitter_@calcioefinanza
In mattinata il tribunale ha dichiarato la bancarotta. Nuovi guai per l’ex patron Zamparini?

Il vecchio Palermo non esiste più. Infatti sotto la richiesta della Procura, in mattinata il tribunale fallimentare del capoluogo siciliano ha decretato la bancarotta.

A nulla è servito il tentativo in extremis portato avanti dalla famiglia Zamparini e dagli ultimi proprietari del club – fratelli Tuttolomondo e Arkus Network –

‘Risulta acclarata la sussistenza dello stato di insolvenza tenuto conto delle ingentissime esposizioni debitorie gravanti sulla società’.

Ciò si legge nella nota del tribunale, che decreta ufficialmente fallita la vecchia e gloriosa società rosanero.

La famiglia Zamparini, da sempre fulcro del calcio a Palermo, tramite una mail aveva dato la propria disponibilità a versare 10 milioni di euro nella casse dell’US Città di Palermo per convincere a concedere il concordato e ad evitare il deferimento.

Il tentativo però si è rivelato inutile. In molti davano già per scontato il fallimento.

Tuttavia i guai per Maurizio Zamparini non sono finiti qui: con tutta probabilità i p.m. gli contesteranno anche la bancarotta fraudolenta.

Sull’ex numero uno del club siciliano gravano anche i processi per falso in bilancio e false comunicazioni.

Quindi è andata a buon fine l’istanza di fallimento presentata dai calciatori, che dopo varie vicissitudini societarie si sono ritrovati svincolati.

Un altro duro colpo per i tifosi del Palermo, che in questi mesi stanno già vivendo il purgatorio della Serie D.

Sotto la guida di Mirri e Di Piazza, il nuovo club ha potuto evitare il buio dei bassifondi dei campionati dilettantistici – anche che per meriti sportivi – ed è ora al comando del Gruppo I, procedendo a gonfie vele verso il rapido rientro tra i pro.

Nonostante la delusione nel dover rinunciare a tornei che più li competono, i supporters rosanero stanno rispondendo in maniera super.

Record di abbonamenti venduti all’alba di questa stagione, con una media di 15 mila spettatori per le partite tra le mura amiche.

Ora per il match di domenica contro il Licata, al Renzo Barbera di Palermo sono attesi addirittura 20 mila tifosi.

Segno che in una piazza gloriosa come questa, che sia nuova o vecchia società, che sia Serie A o Serie D, il cuore della gente palermitana batte sempre forte.

Please follow and like us:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.