Queste le parole di Pioli in conferenza stampa:

DI NUOVO IL BOLOGNA – «Stiamo parlando di un campionato fa, domani sarà un’altra partita e troveremo un’altra squadra rispetto a quella affrontata due mesi fa. Loro avranno grandi motivazioni ma anche noi, vogliamo cominciare al meglio questo campionato»

CALHANOGLU – «Calhanoglu è un giocatore di qualità tecnica e tattica, ci da tanti soluzioni e la sua collaborazione con Ibra per noi è molto importante perché entrambi sanno giocare tra le linee ed attaccare la profondità. Ha tutto per essere un punto di riferimento di questa squadra».

VIGILIA – «Io nei pre-partita sono sempre combattuto: da un punto di vista ho la convinzione e la serenità di aver preparato al meglio la squadra ma la preoccupazione c’è sempre perché le partite di calcio sono imprevedibili. Non ho mai avuto dubbi sulla squadra che alleno anche perché il nostro percorso non è iniziato tre settimane fa ma ad ottobre scorso. Dobbiamo essere convinti delle nostre qualità, abbiamo sempre parlato di dover costruire della basi importanti, ora ci tocca continuare a crescere».

MAGGIORI PRESSIONI – «Avere delle pressioni è un privilegio perché significa che giochi ad alti livelli. Inutile al momento pensare ai pronostici perché sarà il campo a parlare. Chiaro che dobbiamo essere ambiziosi perché siamo il Milan, siamo molto giovani ma abbiamo grandi margini di miglioramento».

NUOVI ARRIVI – «Il loro inserimento è stato facilitato dall’aver trovato un gruppo affiatato. L’inserimento è sicuramente positivo perché parliamo di tre giocatori di grande talento che potranno esserci d’aiuto da subito».

REBIC – «Per tutti noi c’è sempre la possibilità di mostrare le nostre qualità. Ante è un giocatore importantissimo per noi perché completa il nostro reparto offensivo. E’ pronto per giocare domani sera, l’ho visto in buone condizioni».

LE SCELTE – «Soprattutto perché è inizio stagione, adesso l’aspetto principale è scegliere chi da più garanzie dal punto di vista fisico. Chiaro che nelle prossime settimane saremo chiamati a giocare spesso e qualche rotazione ci sarà. Mi auguro di poter avere diverse scelte a disposizione, credo che continuare ad avere cinque cambi a disposizione sarà un aiuto importante da sfruttare». 

BOLOGNA – «Abbiamo potuto vedere le amichevoli che hanno disputato. Stanno cambiando qualcosa sul modo di stare in campo, hanno un reparto offensivo di grande qualità e che va affrontata con determinazione e lucidità». 

SCUDETTO – «Lotta Scudetto? Al momento diventa difficile rispondere a queste domande. Dobbiamo dimostrare di essere ambiziosi e forti giocando in campo ogni partita. Il Milan nelle ultime stagioni ha perso la prima stagionale, la nostra ambizione è quella di fare bene sin da subito». 

PAQUETA’ – «Paquetà ha qualche difficoltà dal punto di vista tattico perché è un giocatore con caratteristiche particolari, vedremo cosa ci dirà il mercato». 

PARTIRE BENE – «Credo che se vogliamo veramente migliorare la posizione del campionato precedente dobbiamo pensare a fare bene sin da subito e non pensare ad inseguire facendo un girone di ritorno come l’anno scorso». 

CREARE TANTO – «Dobbiamo creare molte più occasioni da gol rispetto a quelle che subiamo. Lo stiamo già facendo, ma vogliamo continuare con questo modo di lavorare e giocare». 

MOTTO – «Mai arrendersi e migliorarsi sempre». 

SECONDA GARA UFFICIALE – «Io il dubbio sulla squadra non l’ho mai avuto, il fatto di giocare in maniera propositiva è il nostro modo di lavorare e di stare in campo. L’unica insidia per me era dettata dal fatto che quella di Dublino fosse la prima partita ufficiale. Ora la situazione è diversa perché siamo pronti per la gara di domani». 

ASPETTI DA MIGLIORARE – «Il Milan deve essere ambizioso e puntare al massimo. Credo che si debba migliorare nel saper alternare il palleggio veloce a qualche giocata diretta per cercare di sorprendere la linea difensiva avversaria». 

CALABRIA – «Calabria sta dando continuità alle buone prestazioni dell’anno scorso e credo che dal punto di vista mentale abbia fatto un salto in avanti importante. Lo vedo molto più convinto e tranquillo». 

TONALI E BRAHIM DIAZ – «Tonali e Brahim Diaz in campo giovedì? Dipenderà da loro, credo che sappiano già cosa fare dentro il nostro modo di interpretare le partite. Mi auguro di poter dare il prima possibile a loro il giusto minutaggio anche perché ogni giocatore ha bisogno di giocare. Credo che ci sarà spazio per molti giocatori diversi in queste partite». 

RITORNO DEI TIFOSI ALLO STADIO – «Credo che sia un primo passo importante ma solamente un primo passo. Tutti noi non vediamo l’ora di rivedere tutto lo stadio pieno, perché noi abbiamo bisogno di loro e significherà anche che avremo vinto la battaglia con il Covid-19»

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20