il Milan giocherà a San Siro la sfida contro lo Sparta Praga, nel probabile 11 giocheranno i panchinari: Diaz, Castillejo, Krunic, Tonali e Dalot. Mister pioli farà un mini turnover

Chi giocherà nel ruolo di trequartista?

Nel ruolo di trequartista giocherà Rade Krunic. Krunic con Pioli è cresciuto moltissimo entrando in fiducia. il suo apporto potrà essere decisivo per permettere ai rossoneri di battere lo Sparta Praga

GIRONE DIFFICILE – «E’ un girone difficile con avversari di valore, lo Sparta Praga ha vinto tutte e sei le partite di campionato e ha avuto qualche difficoltà solo nella prima gara del girone in cui è rimasto anche in 10. Giocano in maniera intensa e non sarà un avversario facile da affrontare». 

L’UMORE DOPO LA ROMA – «L’asticella si è alzata ed è giusto così perché dobbiamo scendere in campo convinto dei nostri mezzi per fare la migliore partita possibile. Siamo usciti con il rimpianto per una partita che si poteva vincere, questo aspetto dal punto di vista mentale è positivo. Sapere che i giocatori non sono soddisfatti perché volevano ottenere il massimo fa bene al nostro percorso di crescita. Siamo convinti di essere sulla strada giusta». 

TURNOVER – «Qualche cambio sicuramente ci sarà perché stiamo giocando tanto e spendiamo molto in ogni partita sia dal punto di vista fisico che mentale. Non mi piace parlare di turnover, domani schiererò una squadra forte e pronta che possa fare il meglio contro lo Sparta Praga».

TATARUSANU – «Ho parlato con lui come con tutti gli altri. Ha la mia piena fiducia e quella dei suoi compagni. Dobbiamo dargli il tempo di ambientarsi e crescere perché tutti i giocatori devono aiutarsi da soli ma anche dal gruppo». 

RINFORZI A GENNAIO – «Credo che voi giornalisti pensiate al mercato di gennaio, noi e la squadra no. Abbiamo tante cose a cui pensare prima ma è chiaro che abbiamo le idee chiare in quel senso e se si presenterà qualche occasione la coglieremo». 

Conferenza Krunic

FIDUCIA – «La fiducia e le parole della dirigenza mi hanno fatto ovviamente piacere. Il mister mi ha detto che conta su di me e questo significa tanto dopo la sfortunata dell’anno scorso in cui ho avuto tanti infortuni. Tutti mi hanno fatto capire di credere in me e posso dare ancora tanto al Milan».

RUOLO – «Sicuramente mi piace anche giocare come trequartista perché l’ho fatto anche ad Empoli. Il mio ruolo preferito è mezzala ma in questo modulo non c’è, posso comunque fare bene sia come mediano che come trequartista. Rispetto ad Hakan ho caratteristiche diverse ma posso dare il mio contributo in ogni posizione in cui decide di schierarmi il mister».

PIOLI – «Il mister chiede sempre il massimo da tutti i calciatori così come da me. Sono un professionista che fa sempre tutto il possibile per fare bene, l’inizio al Milan non è stato facile perché non giocavo ma poi gradualmente il mister mi ha dato fiducia. Se sono rimasto qui è anche merito suo. L’importante è dare il massimo».

SPARTA PRAGA – «Ci aspetta una partita difficile contro una squadra che non abbiamo ancora analizzato bene ma che sicuramente approfondiremo stasera e domani. Il problema è appunto il fatto di non conoscere lo Sparta come una formazione di Serie A, questa è una bella differenza ma nelle prossime ore ci prepareremo bene alla partita sperando di vincere domani e continuare a fare bene in questo girone. Sappiamo che è una squadra intensa che mette tanto ritmo, sappiamo che non sarà una partita facile ma anche noi abbiamo queste caratteristiche». 

ANCORA SUL RUOLO – «Il ruolo mi piace perché sono più vicino alla zona gol come fatto vedere a Glasgow. Se c’è bisogno però sono disponibile ad essere schierato in qualsiasi ruolo. Dipende ovviamente dalla partita e dall’approccio che chiede il mister».

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20