aci monza rally montecarlo terza quarta giornata sebastien ogier incidente

La terza giornata del Rally di Montecarlo ci regala un finale al cardiopalma. Sono solo 13 i secondi che separano Sebastien Ogier ed Elfyn Evans, attualmente primo e secondo nella classifica generale. Al termine di un sabato cortissimo, fatto di sole tre speciali e 57 Km appena (grazie, Covid!) il provenzale riprende la testa della classifica, con il gallese a seguire. Terza posizione per il giovanissimo Kalle Rovanpera, il quale sente sul collo il fiato di Thierry Neuville. Ci sono poi Tanak e Sordo in gara, autori di vari eventi. Ma non perdiamo tempo in chiacchiere, ed andiamo a raccontare le vicende di una giornata breve, ma intensa.

Seconda giornata del Rally di Montecarlo: la vittoria è un’affare Toyota?

Allo stato attuale delle cose, la Toyota occupa le prime tre posizioni della classifica generale. Sebastien Ogier precede di 13 secondi Elfyn Evans, con Kalle Rovanpera staccato di oltre un minuto e un quarto. Saranno il provenzale ed il gallese, con ogni probabilità, a contendersi la vittoria, mentre il giovanissimo finlandese dovrà difendere la terza piazza dalla rimontante Hyundai.

Toyota contro Toyota contro Toyota

La prima speciale, la Breole-Selonnet, vede Ogier scatenarsi, rifilando quasi 18 secondi ad Evans. Il britannico, che partiva da leader dopo un venerdì al top, limita bene i danni, grazie anche al successo della terza speciale della giornata, il secondo passaggio della Breole.


Rally Montecarlo seconda giornata: Evans in testa


Kalle Rovanpera sta lontano dagli errori e si mantiene in terza posizione. Il 21enne figlio d’arte è due volte quarto per poi chiudere il sabato con il terzo tempo, pagando soli 8 secondi dal vincitore Evans. Ma non può dormire sonni tranquilli, perché nella seconda prova, la Saint-Clement – Freissinieres, Kalle perde 42″ nei confronti di Thierry Neuville, Che ora minaccia il suo podio virtuale.

Rally Montecarlo, una terza giornata dolceamara per Hyundai

E propio Neuville sta facendo risalire le quotazioni della casa coreana. La seconda prova del sabato esalta il pilota vallone, grazie ad un fondo in continua evoluzione. Si parte con la neve depositata sull’asfalto, che via via si scioglie per il passaggio delle vetture. Il belga si esalta in queste condizioni, strappando un scratch che lo rilancia pesantemente per la lotta per il podio. E’ a meno di due secondi da Rovanpera, che domenica non potrà permettersi il minimo errore.

Se Neuville, ride, Ott Tanak piange. Il pilota estone passa da leader assoluto del giovedì a comprimario del fine settimana, dopo aver subito ben due forature. L’ultima gli costa cara, perché lo porta a perdere 8 minuti da Neuville. Rientra al parco assistenza in forte ritardo, dovendo così alzare bandiera bianca.


Rally Montecarlo prima giornata: Tanak comincia bene


Daniel Sordo sale al quinto posto assoluto, senza però troppe ambizioni. Da segnalare l’ottima prova di Pierre Louis Loubet, autore di un ottimo secondo tempo alla Saint-Clement – Freissinieres.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20