Mancini dopo aver segnato il gol del pareggio. 

Il campionato di Serie A in questa undicesima giornata, ha visto il Bologna sfidare in casa l’Atalanta e perdere per 1-2 contro i bergamaschi di Gasperini. La squadra emiliana resta così a quota 9, mentre l’Atalanta grazie a questa vittoria arriva a 15 e si piazza al decimo posto a pari punti con la Sampdoria. 

 Nonostante il gol del vantaggio, dopo tre minuti dal fischio d’inizio, il Bologna non riesce a sbloccare la partita. Si ferma quindi appena sopra la zona retrocessione. La squadra di Inzaghi, reduce da una sconfitta e due pareggi consecutivi dovrà cercare di vincere la prossima sfida contro il Chievo. L’Atalanta invece, arriva da due vittorie di seguito che sommate a quella di questa giornata hanno confermato la “pericolosità” di questa squadra. 

LE SQUADRE:

BOLOGNA (3-1-4-2):  Il modulo scelto da Inzaghi è il 3-1-4-2, dove tra i pali Skorupski, in difesa Calabresi, Gonzalez, Helander, a centrocampo Pulgar, Mbaye, Krejci, Dzemaili, Svanberg. Palacio e Santander in attacco. 

ATALANTA (3-4-2-1): Mister Gasperini schiera i suoi con un 3-4-2-1. Berisha in porta, Mancini, Palomino, Toloi in difesa. Gosens, Freuler, De Roon e Hateboer a centrocampo, Gomez, Ilicic e Barrow in attacco. 

PRIMO TEMPO:

In questo inizio di match, l’Atalanta si dimostra subito aggressiva, ma dopo soli 3′ il Bologna passa in vantaggio. Krejci infatti, piazza in area una palla interessante per Santander che trovata la giusta posizione la passa a Mbaye che tira in porta e segna. Secondo gol consecutivo per l’attaccante rossoblu. All’11esimo minuto Ilicic cerca la porta del Bologna, ma non trova la conclusione, la stessa occasione di tiro gli si presenta al minuto successivo. Al 19esimo Mbaye crossa una palla all’interno dell’area, Santander la colpisce di testa, ma Berisha non si fa trovare impreparato. Nonostante il vantaggio, l’Atalanta è più offensiva del Bologna. Minuto 26, Hateboer tira di potenza con il destro, nessun problema per Skorupski. Il minuto successivo il centrocampista Dzemaili crossa un pallone in area, viene  intercettato da Palacio che colpisce di testa ma palla fuori. Bologna vicino al raddoppio. 

Al 29esimo ci riprova ancora la squadra di casa con Pulgar, che dopo un assist di Mbaye cerca la conclusione da fuori area, niente di fatto. 43esimo, questa volta è Ilicic che cerca il pareggio con un tiro che però viene ribattuto senza troppi problemi. Il minuto successivo è il compagno Palomino che tira dalla distanza, ma non crea problemi a Skorupski. Questo primo tempo si chiude con il vantaggio del Bologna dopo un minuto di recupero. 

Filippo Inzaghi, allenatore del Bologna.

SECONDO TEMPO: 

Dopo nemmeno un minuto dall’inizio del secondo tempo, primo cambio per l’Atalanta, esce Barrow ed entra Zapata. Il Bologna mostra di essere più offensivo rispetto al primo tempo. Al 50esimo Mancini prova la conclusione da fuori area, ma il tiro arriva debole sul fondo. Tre minuti più tardi Zapata tira da fuori area ma non conclude niente perché palla troppo alta. Al 56esimo Krejci del Bologna crossa nel mezzo ma Dzemaili non riesce ad intercettare il pallone. Subito dopo, serie di passaggi all’interno dell’area del Bologna, Mancini chiude l’azione tirando di sinistro e segnando il gol del pareggio. Bologna 1, Atalanta 1 al 57esimo. Seconda rete consecutiva in campionato per il difensore.

Minuto 63, Hateboer con un cross per poco non sorprende Skorupski che però riesce a bloccare la palla. 64esimo, cambio per il Bologna, esce Dzemaili entra Poli. Due minuti più tardi Gomez non riesce ad agganciare un passaggio di Ilicic che sarebbe potuto essere pericoloso per i rossoblu. L’Atalanta vuole vincere e lo dimostra aumentando il ritmo, infatti al 71esimo arriva il gol del vantaggio griffato Zapata. Su cross di De Roon la palla viene intercettata male da Mbaye che la mette in mezzo per Zapata che questa volta batte Skorupski.

Al 73esimo, secondo cambio per il Bologna, Krejci viene sostituito da Orsolini. Al 74esimo Santander cerca il gol del pareggio con un colpo di testa, ma tiro debole che non crea problemi a Berisha. Minuto 81, Berisha contrasta con i pugni un tiro di Palacio. Altro cambio per l’Atalanta con Pasalic che entra al posto di Ilicic, sempre nello stesso minuto il Bologna sostituisce Svanberg con Destro. Il match si chiude con la vittoria dell’Atalanta per 1-2 sul Bologna.

IL TABELLINO:

BOLOGNA (3-1-4-2): Skorupski 7; Calabresi 6.5, Gonzalez 6.5, Helander 6; Mbaye 7, Dzemaili 6.5(19’st Poli), Pulgar 6.5, Svanberg 6.5 (37’st Destro), Krejci 6.5 (28’st Orsolini); Palacio, Santander. A disp.: da Costa, De Maio, Dijks, Falcinelli, Danilo, Nagi, Okwonkwo, Paz, Santurro. All.: Inzaghi

ATALANTA (3-4-2-1): Berisha 7; Toloi 6.5, Palomino 6.5, Mancini 7; Hateboer 6.5, De Roon 6, Freuler 6, Gosens 6; Gomez 6(43’st Rigoni); Ilicic 6.5(37’st Pasalic), Barrow 6(1’st Zapata). A disp.: Bettella, Castagne, Djimsiti, Gollini, Peli, Pessina, Rossa, Valzania. All.: Gasperini

MARCATORI: Mbaye (3′), Mancini (12′), Zapata (71′)

AMMONITI: Helander, Gomez, Ilicic

ARBITRO: Federico La Penna (Roma)

Please follow and like us:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.