La Serie A è la patria del gol. Nella prima fase di questo Europeo, il campionato italiano è quello che ha prodotto più reti. La nostra Serie A ha messo tutti in riga. Delle 92 reti finora messe a segno (otto sono autoreti), 25 provengono dal nostro Campionato. A ruota ci segue la Bundesliga con 21 segnature. Mentre la Premier League è terza con 15 realizzazioni. Inoltre Juve e Inter, insieme al Liverpool, sono le squadre che hanno prodotto più reti: bianconeri 7, nerazzurri 6.

La Serie A è la patria del gol: messi tutti in riga

Siamo la patria del gol. Prima di iniziare il torneo chi mai avrebbe immaginato che il tanto nostro bistrattato campionato sarebbe tornato in auge? Ora, a pensarci, poteva anche essere ipotizzabile, perché Ronaldo e Lukaku giocano nel nostro campionato e potevamo anche immaginare che la nostra nazionale avrebbe segnato qualche rete. Per ora siamo davanti a tutti e godiamoci il momento del buon stato del calcio italiano: sia a livello di squadra nazionale che di interpreti appartenenti al nostro campionato.

Alla Premier League sono mancati i gol di Harry Kane. Ci si aspettava poi anche qualche segnatura da Bruno Fernandes e Bernardo Silva, ma i due portoghesi hanno deluso. Hanno segnato invece gli spagnoli dei citizen, La Porte e Ferran Torres e il belga De Bruyne (sempre del City). Ad, oggi, a detenere lo scettro del capocannoniere della Premier, con tre reti, è l’olandese del Liverpool Georgino Wijnaldum. Poi a due ci sono Shaquiri (Liverpool), Sterling (Manchester City) e Yarmolenko (West Ham). Anche i giocatori provenienti dalla Liga non è che abbiano fatto molto. Ma a parte i francesi Benzema (2 reti), Griezmann (1 rete) e Dembelé, non è che il torneo presenti una massiccia presenza di attaccanti del campionato iberico. La Liga ha solamente 39 rappresentanti in questo torneo continentale. Tra i cinque grandi campionati del continente, solo la Francia ha una minore rappresentanza, con l’invio di 29 elementi. La Premier League è quella maggiormente rappresentata con ben 122 elementi. A seguire la Bundesliga e la nostra Serie A, che hanno inviato alle nazionali rispettivamente 89 e 50 giocatori.

La Juventus è la squadra di club in testa alla classifica dei marcatori

Per reti segnate anche un nostro club è al vertice della classifica attuale: la Juventus. Nel computo delle reti realizzate i bianconeri sono in testa a un’ipotetica classifica di marcatori (Cristiano Ronaldo 5, Morata 1, Ramsey 1). Mentre i nerazzurri, assieme al Liverpool (Wijnaldum 3, Shaquiri 2, Diogo Jota 1), con sei centri, sarebbero al secondo posto: Lukaku ne ha realizzati 3, Perisic due e Skriniar uno. Ma a seguire la Juve (7 centri), l’Inter (6), il Liverpool (6), il City (5), Lipsia (5), c’è un’altra squadra italiana, l’Atalanta con 4 reti. La squadra orobica è anche la compagine che assieme al Manchester City ha mandato a segno più calciatori: quattro. I realizzatori sono Malinovskij per l’Ucraina, Gosens per la Germania, Pessina per l’Italia e Mahele per la Danimarca.

Da registrare che in questa classifica marcatori ci sono altri due italiani con due reti a testa: Locatelli e Immobile. A queste due doppiette vanno inoltre aggiunti i gol di Insigne, Linetty, Pandev e Damsgaard. Per ora le squadre di club che sono andate a segno in questo torneo itinerante sono nove: l’Inter, la Juve, l’Atalanta, il Napoli, la Lazio, il Sassuolo, la Samp, il Genoa e il Toro. Solo la Bundesliga è riuscita a mandare così tanti club a rete come la nostra Serie A (Bayern München, Borussia Dortmund, Lipsia, Wolfsburg, Bayer Leverkusen, Borussia Monchengladbach, Hoffenheim, Ausburg e Mainz). All’appello dei grandi club che non sono andati ancora a segno, segnaliamo il Manchester United, l’Atletico Madrid e il Milan. Anche se bisogna dire che il gol più bello del torneo lo ha realizzato il danese Kjaer, che ha salvato la vita al suo compagno di squadra Christian Eriksen.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20