Serie B: Brescia-Carpi, i leoni mangiano le rondinelle

Ieri allo stadio Rigamonti si è giocata la gara della ventitreesima giornata di Serie B, e il Brescia ha battuto il Carpi per 3-1. Si aggiudica quindi anche questi tre punti che lo portano a quota 42 e ad occupare la prima posizione in classifica. Dietro il Brescia solo il Palermo che è a meno uno con 41 punti. Continua la scia di vittorie e pareggi della squadra di Corini che non perde dal 24/11 e che desidera fortemente la Serie A.

Per il Carpi invece questa sconfitta sarebbe stata da evitare, perché le rondinelle si trovano in zona retrocessione insieme a Livorno e Padova ma con un punto in più. La squadra di Castori non porta a casa una vittoria dal 22/12, e purtroppo i punti guadagnati con i pareggi non bastano. Il campionato però è ancora lungo e ciò che conta è che il Carpi si allontani dalla zona rossa della classifica. La prossima settimana giocherà contro il Perugia.

LA PARTITA

PRIMO TEMPO: Il primo tempo comincia con il Carpi che la fa da padrona, ma in alcuni palloni i giocatori non riescono a coordinarsi bene. Al 10′ ad esempio la palla attraversa l’area di rigore ma non c’è nessuno che possa provare il tiro. Si fa vedere però anche il Brescia che al 12′ è pericoloso con Torregrossa che su assist di Spalek cerca la porta ma il tiro non è preciso. Pochi minuti dopo Ndoj subisce fallo in area da parte di Rolando e l’arbitro assegna il calcio di rigore ai padroni di casa.

Il Brescia di Corini.

Al 18esimo il Brescia è 1-0 grazie a Donnarumma. Non passa però molto tempo che il Carpi grazie a Rolando che anticipa il difensore Martella, sigla il gol dell’1-1. Buon pressing e possesso palla dei padroni di casa. Al 37esimo infatti il Brescia si porta di nuovo in vantaggio, questa volta con Ndoj che segna su assist di Donnarumma. Il Brescia trema quando al 40′ viene assegnato un calcio di rigore al Carpi per un fallo commesso su Coulibaly da Ndoj. Dal dischetto calcia Arrighini ma Alfonso intuisce la direzione e la indovina neutralizzando così il tiro. Il primo tempo termina dopo due minuti di recupero.

SECONDO TEMPO: In avvio di ripresa ritmi piuttosto bassi rispetto alla prima metà di gioco, solo al 60esimo il Brescia fa salire di giri la partita. Al 67′ Bisoli tenta l’assist a Torregrossa che però non riesce a colpire il pallone. In questo secondo tempo le azioni da annotare sono davvero poche e il gioco prosegue abbastanza tranquillo tra i cambi di entrambe le squadre, fino al 90esimo. La partita sembra essere finita, il recupero è di quattro minuti. Il Brescia però vuole un altro gol e infatti al 91′ si porta sul 3-1 nuovamente grazie a Donnarumma che viene servito da Tremolada e chiude la gara, segnando.

Il Brescia festeggia la vittoria.

IL TABELLINO

BRESCIA (4-3-1-2): Alfonso; Sabelli, Cistana, Romagnoli, Martella; Bisoli, Tonali, Ndoj (71′ Dessena); Spalek (77′ Tremolada); Torregrossa (85′ Gastaldello), Donnarumma. All. E. Corini.

CARPI (4-3-3): Piscitelli; Pachonik (50′ Mustacchio), Sabbione, Poli, Pezzi; Coulibaly, Vitale, Jelenic; Marsura (60′ Concas), Arrighini (73′ Cissé), Rolando. All. F. Castori.

MARCATORI: Donnarumma (18′- 90’+1′ (R)), Rolando (22′), Ndoj (37′).

AMMONITI: Tonali, Marsura, Pezzi.

ARBITRO: L. Illuzzi (Molfetta).

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *