La settima giornata del campionato cadetto ha visto il Pescara protagonista contro un Benevento che è riuscito a fare ben poco di fronte agli avversari abruzzesi. I biancazzurri portano a casa i tre punti che li fanno volare in vetta alla classifica a più due dal Verona. La squadra campana invece, si ferma a quota 10 punti. 

La giornata di ieri ha visto impegnati anche il Perugia e il Venezia. Le due squadre hanno disputato il match allo stadio Renato Curi, dove gli uomini di Rubinacci hanno trovato la vittoria contro i veneti. La formazione di Vecchi, che non vince da cinque giornate è appena sopra la zona retrocessione. 

PESCARA-BENEVENTO

Il Pescara utilizza il modulo 4-3-3, stessa scelta modulare anche per Bucchi.

I biancazzurri si portano in vantaggio sugli avversari al 37′, grazie ad un colpo di testa di Mancuso, su calcio d’angolo. Ancora una volta il numero 7 del Pescara sblocca la partita. Nel secondo tempo l’attaccante del Benevento, Viola, riesce ad accorciare le distanze segnando al 50′ di sinistro. Il pareggio dura però ben poco perché all’8′ del secondo tempo il guineano Manchin porta i suoi in vantaggio, firmando il gol del 2-1. Il direttore di gara è Baroni.

PERUGIA-VENEZIA

La squadra di casa gioca con il 4-3-1-2, mentre il Venezia si schiera con il 3-5-2.

Allo stadio Curi, il primo tempo tra Perugia e Venezia termina con il risultato di 0-0, bisognerà aspettare l’ottavo minuto del secondo tempo per vedere la squadra di casa in vantaggio. Melchiorri sblocca infatti la partita tirando di potenza col destro. Prima rete stagionale per l’attaccante del Perugia.  Di Mariano del Venezia, crea un’azione che avrebbe potuto portare la sua squadra in vantaggio, ma viene fermato dal portiere Gabriel. Partita difficile per il team di Vecchi.

SERIE B: IL TABELLINO 

Il Pescara festeggia dopo il gol di Mancuso.

Marcatori: 37′ Mancuso (P); 50′ Viola (B); 53′ Machin (P);

Pescara Calcio (4-3-3): Fiorillo, Balzano, Gravillon, Campagnaro, Del Grosso, Memushaj, Brugman, Machin, Marras (81′ Kanoutè), Monachello (72′ Perrotta), Mancuso (91′ Cocco). All. Pillon.

Benevento (4-3-3): Puggioni, Maggio, Volta, Antei, Di Chiara, Nocerino, Viola (68′ Coda), Tello, Ricci (61′ Insigne), Asensio, Improta (63′ Buonaiuto). All. Bucchi.

Arbitro: Niccolò Baroni di Firenze

Ammoniti: 45’+1 Di Chiara (B); 61′ Nocerino (B); 68′ Memushaj (P); 73′ Fiorillo (P)

Perugia (4-3-1-2): Gabriel, Yves Ngawa, Cremonesi, Gyomber, Falasco; Bianco (44′ Kouan), Verre (70′ Moscati), Mustacchio (89′ El Yamiq); Dragomir; Vido, Melchiorri. Allenatore: Lorenzo Rubinacci (Nesta è squalificato)

Venezia (3-5-2): Vicario; Bruscagnin, Modolo (46′ Andelkovic), Domizzi; Zampano (56′ Litteri), Falzerano, Schiavone, Segre (85′ Marsura), Garofalo; Zigoni, Di Mariano. Allenatore: Stefano Vecchi

Ammoniti: 32′ Bianco (P), 41′ Vido (P), 45′ Modolo (V), 63′ Andelkovic (V), 74′ Gyomber (P), 76′ Di Mariano (V)

Espulsi: 80′ Andelkovic per doppia ammonizione

Arbitro: Antonio Di Martino di Teramo

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20