Pescara - Spezia
Pescara - Spezia

L’ottava giornata del campionato di Serie B, è stata inaugurata dalla gara tra Cittadella e Cosenza che è terminata sull’1-3. Una delle partite di questo turno di cadetteria è stata quella tra Pescara e Spezia che si è conclusa con il risultato di 1-2. I delfini hanno perso in casa e così si fermano a quota 10 punti in dodicesima posizione. Bella vittoria invece per lo Spezia che da ultimo che era passa in sedicesima posizione con 7 punti. Per entrambe le squadre la strada verso una postazione migliore in classifica è ancora lunga da fare, ma tutto può ancora succedere. Il Pescara deve trovare maggiore stabilità perchè ha cominciato il campionato in maniera un po’ altalenante. Lo Spezia invece deve cercare di vincere il più possibile per recuperare i punti persi nelle prime giornate.

Una delle azioni di Pescara-Spezia
Una delle azioni di Pescara-Spezia

Pescara – Spezia, ecco com’è andata

PRIMO TEMPO: Alle 15.00 in punto è cominciata la partita tra Pescara e Spezia allo stadio Adriatico; le squadre sono scese in campo vestite rispettivamente di biancazzurro e nero. Le due formazioni partono subito in maniera decisa: prima il Pescara con Machin che però non riesce a concludere, e poi lo Spezia con Ricci che tira dal limite dell’area senza trovare la porta. I ritmi di gioco sono abbastanza equilibrati e non ci sono occasioni degne di nota da registrare.

Fino al minuto 23 quando i padroni di casa passano in vantaggio, è Machin il primo marcatore di serata. Realizza un gol tutto personale: si porta la palla fino all’area e tira di destro mirando all’angolino di Scuffet. Il Pescara sembra dominare la partita in questo primo tempo e lo dimostra al 40esimo quando Busellato su assist di Masciangelo si avvicina pericolosamente alla porta. Si arriva al 45esimo minuto di gioco e l’arbitro fischia due volte senza assegnare alcun minuto di recupero.

SECONDO TEMPO: Ricomincia Pescara-Spezia senza cambi da parte delle due squadre. I primi minuti di gioco di questo secondo tempo procedono abbastanza lenti. I padroni di casa cercano spazi ma non li trovano e lo stesso vale per gli avversari. Dopo una ventina di minuti dal fischio d’inizio, lo Spezia sembra risvegliarsi e al 24esimo accorcia le distanze. Bartolomei è il secondo marcatore di serata che si procura il gol tirando col destro. Pescara 1, Spezia 1. Dopo solo un minuto dalla rete, gli ospiti timbrano il secondo gol: sugli sviluppi di un calcio d’angolo Gudjonsen colpisce e timbra l’1-2.

Pescara-Spezia è terminata 1-2
Pescara-Spezia è terminata 1-2

Al 34esimo il Pescara riesce ad accorciare le distanze grazie ad un gol di Brunori, ma l’arbitro interrompe i festeggiamenti dell’Adriatico annullando la rete per un fallo di mano. Al 37esimo di nuovo un’occasione per l’attaccante biancazzurro che però questa volta incappa in Scuffet che non si fa sorprendere. La partita è ormai al termine e dopo 5 minuti di recupero il direttore di gara dice che può bastare. Bella vittoria per lo Spezia che non ha mai mollato, peccato per il Pescara che a volte pecca di distrazione.

Il Tabellino di Pescara – Spezia

PESCARA (3-5-1-1): Kastrati; Drudi, Campagnaro, Scognamiglio; Zappa, Busellato, Memushaj, Machin, Masciangelo; Galano; Brunori. A disp.: Farelli, Sorrentino, Ciofani, Del Grosso, Bettella, Vitturini, Bruno, Ingelsson, Palmiero, Borrelli, Cisco, Maniero, Di Grazia. All.: L. Zauri.

SPEZIA (4-3-3): Scuffet; Vignali, Terzi, Capradossi, Ramos; Mora, Matteo Ricci, Bartolomei; Federico Ricci, Gyasi, Bidaoui. A disp.: Krapikas , Desjardins, Ferrer, Erlic, Maggiore, Benedetti, Burgzorg, Mastinu, Ragusa, Gudjohnsen. All.: V. Italiano.

MARCATORI: Machin (23′), Bartolomei (69′), Gudjohnsen (71′).

AMMONITI: Drudi, Memushaj, Machin, Mora, Vignali.

ARBITRO: L. Massimi (Termoli).

Please follow and like us:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.