Son
Heung-min Son - Nazionale Corea del Sud ai Giochi Asiatici 2018 - Credit by [email protected]

Un mese di intenso addestramento militare in un campo dei marines: è ciò che aspetta l’attaccante del Tottenham Heung-min Son durante la sua permanenza in Corea del Sud.

L’attaccante è tornato nel paese di provenienza dopo l’annuncio dello stop della Premier League almeno fino al 30 aprile per l’emergenza Coronavirus.

Son ha deciso quindi in accordo con la società di lasciare momentaneamente l’Inghilterra per star vicino alla famiglia. Nel proliferarsi della pandemia di Covid-19 infatti la Corea era stata uno dei primi focolai del contagio.

Il ritorno a casa obbligherà però il forte calciatore degli Spurs ad adempire al suo obbligo di servizio militare. Infatti in Corea del Sud vige ancora questa normativa: tutti gli uomini ricadono in tale dovere per un periodo di almeno 18 mesi.

Tuttavia ci possono essere delle esenzioni per chi dovesse eccellere nelle manifestazioni sportive. Infatti gli atleti che vincono l’oro ai Giochi Asiatici o qualsiasi altra medaglia ai Giochi Olimpici possono sostituire la leva militare con un addestramento di base o un periodo a servizio della comunità.

Proprio Heung-min Son aveva ottenuto questa esenzione dopo la conquista della medaglia d’oro ai Giochi Asiatici del 2018 con la nazionale coreana. La vittoria di questa competizione era infatti l’ultima possibilità per Son di evitare la leva militare.

Con il benestare del Tottenham, nonostante la stagione fosse nel suo momento clou, era volato in Asia per provare a venir meno a questo’impegno’. 18 mesi di servizio militare sarebbero stati una mazzata per la carriera calcistica di Son.

Per sua fortuna è riuscito a guadagnarsi l’esenzione per meriti sportivi: tuttavia dal 20 aprile dovrà comunque svolgere un addestramento in una base marines sull’isola di Jeju.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20