Continua la marcia inarrestabile dell’Atalanta che liquida la Sampdoria con un secco due a zero e si porta al terzo posto solitario in attesa della gara dell’Inter di domani. Ciò che impressiona degli uomini di Gasperini è il piglio della grande squadra, per nulla scoraggiati da un primo tempo sottotono. In casa Samp, Ranieri può salvare la prestazione dei suoi, magra consolazione in una serata che lo ha visto molto nervoso.

Primo tempo

I padroni di casa confermano la formazione tipo con Gomez e Ilicic alle spalle di Zapata. Toloi guida la difesa davanti a Gollini. Gli ospiti invece scendono in campo con un abbottonato 4-5-1, con Gabbiadini unica punta e De Paoli a supporto. Il primo quarto d’ora è caratterizzato da un ritmo basso, con le squadre che non vogliono scoprirsi. Il pallino del gioco è saldo nelle mani dell’Atalanta che però non affonda come suo solito. Le occasioni scarseggiano da una parte e dall’altra. La prima arriva alla mezzora ed è di marca ligure: Gabbiadini costringe Gollini al miracolo con una bordata dal limite. Otto minuti più tardi Audero scippa Zapata, lanciato a rete da un lancio fantastico di Gomez. Si va dunque all’intervallo in perfetta parità.

Secondo tempo

La ripresa, come solitamente accade, è un dominio assoluto dei padroni di casa. Gli uomini di Gasperini escono trasformati dagli spogliatoi e mettono alla frusta la Samp, incapace di reagire. Toloi alza il baricentro dei suoi di 20 metri ma la pressione si rivela comunque sterile in zona goal. Colley fa buona guardia su Zapata e Ilicic è in serata no. Così l’Atalanta si deve affidare prima ai calci piazzati e poi all’ingresso di Muriel. Il colombiano crea immediatamente scompiglio e da un calcio d’angolo da lui guadagnato arriva il vantaggio. Cross di Malinovskiy, testa di Toloi e Atalanta in vantaggio (75′). Sbloccato il match, i bergamaschi giocano sul velluto anche grazie ad una Samp (che intanto ha perso Ranieri, espulso) sterile davanti. A 5 minuti dalla fine poi Muriel, raccogliendo una corta respinta della difesa, fredda Audero con un precisissimo piatto dal limite. Due a zero e sipario sulla partita. Gasperini però non si accontenta: nel mirino c’è la Juve, nel big match di sabato a Torino.

Atalanta – Sampdoria 2-0 Atalanta (3-4-3): Gollini; Toloi, Cara, Djimsiti (6′ st De Roon); Hateboer, Freuler, Pasalic (15′ st Muriel), Gosens(41′ st Castagne); Ilicic (14′ st Malinovskyi), Gomez, Zapata (41′ st Sutalo). Allenatore: Gasperini

Sampdoria (4-5-1): Audero; Bereszynski, Yoshida, Colley, Murru; Thorsby, Jankto (39′ st Augello), Ekdal (39′ st Ramirez), Linetty, Depaoli (96′ st D’Amico); Gabbiadini (38′ st La Gumina) Allenatore: Ranieri Ammoniti: Djimsiti, Thorsby, Jankto, Bereszynski, Castagne

Marcatori: 75′ Toloi, 85′ Muriel

Arbitro: Antonio Giua

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20