Dopo un lungo tira e molla durato svariati mesi finalmente è arrivata l’ufficialità: le ATP Finals di tennis si disputeranno a Torino dal 2021 al 2025.

Ad annunciare questo accordo quinquennale è stata la stessa ATP, mediante un video apparso sulla propria pagina Facebook. Doppia soddisfazione per il tennis di casa nostra: dopo il trionfo di Fognini nel Masters 1000 di Montecarlo arriva questa lieta notizia. Questo è simbolo di come il tennis in Italia stia entrando sempre più in auge.

Tuttavia per il capoluogo piemontese non è stato affatto facile accaparrarsi questo importante evento tennistico. Le ATP Finals sono il quinto torneo in ordine di importanza dopo i 4 Grandi Slam . Infatti le candidature ad inizio anno era ben 39, tra le quali il Board ATP ha stilato una short list di cinque città finaliste.

La concorrenza per la città della Mole era agguerrita: Singapore, Tokyo, Manchester e Londra. La capitale britannica ospiterà le Finals nel proprio gioiello della O2 Arena per altre due stagioni. Nonostante per mezzi e infrastrutture le altre contendenti fossero un gradino sopra, la grande volontà e dedizione alla causa del Sindaco Chiara Appendino ha fatto sì che sia stata Torino a vincere la disputa.

‘Torino is in’. Questo è il tweet comparso sulla pagina ufficiale Twitter del primo cittadino di Torino, dove ha manifestato tutta la propria soddisfazione per questo grande risultato. Infatti per la prima volta l’epilogo della stagione tennistica si disputerà sul suolo italiano. Dopo le Olimpiadi del 2006 un altro importante avvenimento avrà luogo nel capoluogo piemontese, simbolo come questa città tenga alle manifestazioni sportive.

Il teatro dove andrà in scena il grande tennis sarà il PalaAlpitour, impianto polifunzionale indoor costruito proprio per le Olimpiadi invernali del 2006. Un impianto già pronto e all’avanguardia, ma tuttavia nell’area circostante nei prossimi mesi verranno costruiti campi d’allenamento, punti di ristoro e infrastrutture varie. Lo scopo è creare una vera e propria cittadella del tennis.

Anche dal punto di vista economico, queste ATP Finals sono un grande beneficio per Torino. I ricavati previsti oscillano intorno ai 150 milioni di euro annui, senza contare gli introiti turistici e di immagine che scaturiranno da questo grande evento.

Molta soddisfazione ha manifestato anche Angelo Binaghi, presidente della FIT – Federazione Italiana Tennis -. Binaghi ha ringraziato il Governo per il supporto all’indomani dell’assegnazione delle ATP Finals a Torino. ‘L’intervento pubblico in favore delle Atp Finals rappresenta il primo frutto del nuovo assetto dello sport italiano’, ha detto in un’intervista.

Un ruolo chiave nell’assegnazione di questo torneo a Torino lo ha avuto anche il calendario. La volontà di restare in Europa da parte dei vertici del Board ATP e dei big del circuito è stata determinante.

In più i problemi avuti nel rinnovo del contratto con Londra hanno accelerato la scalata della città piemontese.

Le ATP Finals si disputano nella terza settimana di Novembre. In quel periodo dell’anno i tennisti rientrano in Europa per il Masters 1000 di Parigi-Bercy dopo la lunga tournée asiatica. Quindi per i maggiori organi del tennis mondiale era meglio evitare un ulteriore viaggio in estremo Oriente, scegliendo una piazza che non abbia mai ospitato l’evento come Torino.

Il Board ATP è poi molto soddisfatto del seguito e dell’organizzazione che ha il tennis in Italia. Infatti molto pubblico è presente agli Internazionali di Roma e l’organizzazione delle Finals NextGen a Milano è stata ritenuta impeccabile.

Ora non ci resta che aspettare due anni per vedere all’opera il capoluogo piemontese e gustarci momenti di grande tennis. La speranza è di vedere un nostro portacolori arrivare tra i fantastici otto.

Please follow and like us:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.