La sconfitta dell’Inter contro il Bologna, regala all’Atalanta l’opportunità di accorciare il distacco dal terzo posto. La Dea ha ipotecato la qualificazione alla prossima Champions League in settimana battendo il Napoli ma la squadra di Gasperini non ha nessuna intenzione di allentare la presa.

Di fronte il Cagliari di Zenga che a quota 39 punti vuole chiudere la questione salvezza e provare a lottare per un posto in Europa.

LA PARTITA

Primo tempo

Gara che sin dall’inizio viaggia su ritmi molto alti. Dea che rinuncia a Zapata e Ilicic; lo sloveno è alla ricerca della forma migliore. Turno di riposo per il colombiano che fa spazio a Muriel.

Il Cagliari non rinuncia ad attaccare mettendo in difficoltà la difesa bergamasca che fatica a tenere Simeone che con la sua velocità è un pericolo da contenere. È proprio il CHOLITO che sblocca la gara con un gran gol a giro al 12° minuto. Il Var però annulla tutto a causa di un colpo di mano proprio di Simeone. Sarebbe stato il quinto gol consecutivo per l’argentino.

Atalanta che reagisce e si rende pericolosa con Muriel che va vicino al gol dopo un ottimo dribbling in area. Solo il palo nega il vantaggio alla Dea.

Il punteggio si sblocca al 27°. Viene fischiato un calcio di rigore per l’Atalanta. Carboni attera Malinovskyi in area. Rosso per il difensore sardo. Freddo Muriel che spiazza Cragno e porta in vantaggio la Dea.

Raddoppio sfiorato da Castagne che colpisce il palo verso la fine della prima frazione di gioco. Palomino poco dopo non riesce a trovare la porta. Primo tempo che si chiude dopo le tante occasioni sprecate dai bergamschi.

Secondo tempo

La seconda frazione di gioco vede l’ingresso in campo di Zapata e Ilicic. Ritmi che calano e Atalanta che è padrona del gioco. Solo un ottimo Cragno nega il raddoppio alla Dea parando un tiro a botta sicura di Ilicic derivante da un ottimo triangolo con Gomez.

Vicino anche Zapata alla rete del 2-0 che non arriverà ma che non impedisce all’Atalanta di vincere la quinta gara consecutiva e di portarsi a meno uno dal terzo posto occupato dall’Inter di Conte. Sono 101 i gol stagionali della Dea. 84 in campionato; fase offensiva irreale per la squadra bergamasca che continua a mettere pressione all’Inter aspettando lo scontro diretto tra le due nerazzurre. Tra una settimana però sarà la Juventus a provare ad interrompere la striscia di imbattibilità della Dea.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20