Tutto facile per i rosanero. I siciliani relegano il Carpi con un sonoro 4-1, in una partita mai messa in discussione. Gli uomini di Stellone si portano a 49 punti, a -1 dal Brescia a 50 punti, che in questa giornata riposava. I rosanero allungano anche sul Verona terzo, bloccato sul pari in casa, portandosi a 3 punti di vantaggio. Il Carpi, dal canto suo, rimane ultimo in classifica a quota 22 punti, a -5 dalla zona play out essenziale per avere le ultime speranze di salvezza.

L’inizio di partita è arrembante da parte del Palermo. Vicino al gol i rosanero prima con Falletti e Puscas. Sono prove tecniche di gol da parte dei siciliani che al 10’ minuto sbloccano il risultato: Puscas inventa, Nestorovski appoggia, e Falletti a tu per tu contro Piscitelli non sbaglia e con freddezza sblocca il risultato. L’autore del vantaggio è scatenato, e ripaga Nestorovski dell’assist regalandogli un assist perfetto che l’attaccante rosanero non spreca. Il Palermo raddoppia e dopo 20’ minuti la partita sembra indirizzata in maniera netta e senza ostacoli. Prima dell’intervallo però, la tegola di giornata per Stellone: Falletti accusa un dolore all’inguine, ed è costretto ad abbandonare il match, che si conclude al 45’ per 2-0.

Falletti festeggia il gol del vantaggio

Ad inizio ripresa, la partita sembra capovolta. Il Carpi si sveste dalle sue paure, ed inizia a macinare gioco, aggredire il Palermo, ed alzare il baricentro. Il goal per gli uomini di Castori arriva, ed anche presto: cross di Pasciuti, dormita della difesa rosanero, e Mustacchio di rapina insacca in rete. Risultato che si riapre, sul 2-1, quando sembrava essere una pratica già archiviata. Il Palermo è in evidente black out, complice anche l’uscita di Falletti, che aveva trascinato i suoi nel primo tempo. Il Carpi al 58’ va ad un soffio dal pareggio con un tiro cross velenoso di Mustacchio sul quale nessun compagno riesce ad approfittarne. Nel momento di massima spinta degli emiliani ecco che gli uomini di Castori perdono la testa: Pasciuti e Kresic si fanno espellere per reazioni eccessive nei confronti dell’arbitro. Il Palermo ne approfitta, ritorna in controllo del match, e chiude la pratica. Prima Puscas e poi Nestorovski mettono a sigillo il poker che consente ai rosanero di vincere una partita che ad inizio ripresa stava per sfuggire di mano.

Tabellino

Palermo-Carpi 4-1 ; Falletti 10’; Nestorovski 14’; Mustacchio 46’ (C); Puscas 85’; Nestorovski 87’

Palermo: Brignoli; Rispoli, Bellusci, Rajkovic, Aleesami, Falletti (41’ Fiordilino), Murawski (57′ Haas), Jajalo, Trajkovski, Puscas, Nestorovski (87′ Moreo). All. Roberto Stellone.

Carpi: Piscitelli, Poli, Kresic, Sabbione, Rolando, Jelenic, Pasciuti, Di Noia, Piscitella (Vitale 71’), Mustacchio (Marsura 84’), Arrighini (Vano 57’). All. Castori

Please follow and like us:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.