NBA Night: Aldridge ferma i Warriors, Denver batte Boston

9 partite nella notte NBA: Gli Spurs fermano i Warriors, i Nuggets battono Boston e raggiungono il primo posto ad ovest. Vincono ad est Raptors e Heat

SAN ANTONIO SPURS

Continua la sfida al vertice della Western Conference tra Denver Nuggets e Golden State Warriors

I ragazzi della Baia perdono all’AT&T Center contro i San Antonio Spurs (111-105) e si vedono raggiunti a 47 vittorie in stagione proprio dai Nuggets. LaMarcus Aldridge realizza la doppia doppia (23 punti e 13 rimbalzi) che permette ai texani di appuntarsi sul petto la nona vittoria consecutiva, e il conseguente 5° posto ad ovest (ad 1 vittoria dai Blazers)

I Nuggets invece superano grazie ad una prova di maturità, l’ostacolo Boston Celtics al TD Garden (105-114). Grande prestazione di squdra per i ragazzi del Colorado, che portano ben 7 giocatori in doppia cifra, i migliori dei quali sono ancora una volta Nikola Jokic (21 punti e 13 rimbalzi) e Paul Millsap (12 punti e 11 rimbalzi). Boston che invece si affida totalmente alla sua stella, Kyrie Irving, che pur segnando 30 punti non riesce a trascinare i suoi al successo

Successo che arriva invece per i Portland Trail Blazers, che tra le mura amiche del Moda Center battono gli Indiana Pacers (106-98) difendendo così il 4° posto ad ovest. Prestazione maiuscola di Damian Lillard, autore di una doppia doppia da 30 punti e 15 assist. Bene anche Jusuf Nurkic (18 punti e 11 rimbalzi) mentre per i Pacers balzano all’occhio i numeri di Myles Turner (28 punti e 10 rimbalzi)

Vittorie ad ovest anche per gli Utah Jazz e i New Orleans Pelicans. La franchigia dello stato dei mormoni vince agevolmente a Washington contro i Wizards (95-116). E’ la quarta vittoria consecutiva per i Jazz, che si ritrovano ora a ridosso degli Oklahoma City Thunder in classifica. Anthony Davis e compagni invece espugnano l’American Airlines Center, battendo all’overtime i Dallas Mavericks di un monumentale Luka Doncic (tripla doppia da 29 punti, 10 assist e 13 rimbalzi per il talentino sloveno). Migliore in campo per la franchigia della Louisiana è Julius Randle (30 punti)

ALLONZO TRIER

Vittoria facile per i Toronto Raptors sui New York Knicks (128-92). La franchigia della Grande Mela, dopo la vittoria in rimonta sui Lakers, cede pesantemente contro i canadesi, che ipotecano il successo già nel 1° tempo, nonostante l’assenza di Kawhi Leonard

La sorpresa della notte però è senza dubbio la vittoria esterna dei Miami Heat sul campo degli Oklahoma City Thunder (107-116). La franchigia della Florida, guidata al successo dai 25 punti di Dwayne Wade e da i 26 punti (e 11 rimbalzi) di Goran Dragic, porta a casa una vittoria insperata, che consente loro di allungare sugli Orlando Magic, nel personale derby della Florida, e sopratutto nella corsa playoff. Thunder sconfitti nettamente, ma su cui pesa come un macigno l’assenza di Russell Westbrook

Successi ad est anche per Chicago Bulls e Cleveland Cavaliers. I primi espugnano Phoenix (101-116), mentre i secondi mandano al tappeto niente meno che i Detroit Pistons, lanciatissimi in zona playoff e con un Andre Drummond ancora una volta irresistibile (21 punti e 21 rimbalzi)

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.