Conferenza piloti Gp Bahrain

La Formula riaccenderà i motori in occasione del Gp del Bahrain. Terz’ultimo appuntamento della stagione, con il mondiale vinto da Lewis Hamilton e dalla scuderia Mercedes.

Tuttavia, le scuderie sfrutteranno le gare restanti per guadagnare punti importanti in chiave campionato e provare gli aggiornamenti, in vista della prossima stagione.

Di seguito, la conferenza piloti del Gp del Bahrain.

Conferenza piloti Gp Bahrain: la Ferrari punta al podio?

Il gran premio di Turchia, ha consegnato a Sebastian Vettel il primo podio della stagione. La vettura è sembrata molto più competitiva rispetto alla maggior parte delle gare di questa stagione.

La Ferrari, punta a riconfermarsi anche nel weekend asiatico. Queste le parole di Charles Leclerc, quarto in Turchia: “Chiaramente puntiamo al podio, ma realisticamente dico che sarà molto, molto difficile. Siamo competitivi ma penso che in passato la Ferrari lo sia sempre stata qui, quindi spero di vivere un buon weekend, a cominciare da domani“.

Anche Vettel ha parlato della gara, gara che il tedesco vinse nel 2018: “Sarà difficile lottare di nuovo per il podio, ma la gara di Sakhir è sempre difficile da prevedere, può succedere di tutto“.

Bottas cerca il riscatto

Una stagione non del tutto positiva per Bottas, sconfitto ancora una volta da Hamilton. Il finlandese in Turchia ha disputato una delle sue gare più difficili. L’obiettivo è quello di dimenticare la Turchia e concludere al meglio la stagione.

Queste le parole di Valterri Bottas: “Il campionato è perso, e questo è un dato di fatto, ma continuerò a spingere e se guardo indietro, vedo che ci sono un sacco di momenti positivi. Sono migliorato, anche se non abbastanza per vincere il Mondiale. Questo mi dà speranza e motivazione: non vedo l’ora inizi la prossima stagione“.

Verstappen: ripartire dopo la Turhcia

Un weekend terribile per la Red Bull quello passato in Turhcia. Nonostante la vetture fosse la più veloce in pista, entrambi i piloti hanno terminato la loro gara fuori dalla zona podio.

Ha parlato così Max Verstappen del gran premio di Turchia: “Ce ne siamo tutti andati dalla Turchia piuttosto delusi, ma ciò è semplicemente dovuto al fatto che vogliamo vincere. Tendiamo sempre a guardare avanti, sappiamo bene che non si può cambiare quello che è successo nell’ultima gara“.

Così sul Gp del Bahrain: ” Quella del Bahrain è una pista che conosciamo tutti bene, ma sappiamo che è impegnativa per quanto riguarda la gestione degli pneumatici: ci vorrà una buona messa a punto della vettura per evitare problemi“.

Le parole di Ricciardo

Si trova alla sua terz’ultima gara in Renault, Daniel Ricciardo. Il pilota australiano, la prossima stagione correrà per la McLaren.

Una grande perdita per la scuderia francese; Ricciardo ha infatti registrato i migliori piazzamenti della stagione, riportano la scuderia sul podio dopo tanto tempo.

Queste le parole del pilota promesso sposo della McLaren: “Il circuito di Sakhir è molto bello, mi è sempre piaciuto correre lì e le sessioni notturne sono sempre magiche. Negli ultimi anni non ho avuto grandi risultati, ma sto cercando di impostare al meglio questo fine settimana. Ci sono alcuni punti di sorpasso davvero ottimi, in particolare la curva 1, che è probabilmente il posto migliore in cui attaccare“.

Sainz: rivincita contro i critici

Ricciardo prenderà il posto di Carlos Sainz. Lo spagnolo diventerà un pilota Ferrari, lasciando la scuderia inglese dopo due stagioni, ottenendo ottimi risultati.

Ora i giornalisti non mi chiedono più se mi sono pentito di andare in Ferrari, quindi sono contento. Mi fa stare un po’ più tranquillo perché non me lo chiedono più” parole che segnano una piccola rivincita per Sainz, spesso criticato per la scelta di vestire di rosso.

Sainz ha concluso così: “È difficile dire chi sia più in forma tra le squadre che si stanno contendendo il 3° posto. Prima di Istanbul la macchina che forse sembrava più forte era la Renault. Nelle ultime gare la Racing Point è apparsa molto forte. La Ferrari ha fatto un passo avanti che ci ha lasciato tutti indietro, soprattutto in curva dove sembra bella da guidare“.

Leggi anche: Gran premio del Bahrain: anteprima e dove vederlo

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20