Senegal e Nigeria vanno alle semifinali battendo, entrambi di misura, Benin (1-0) e Sudafrica (2-1). Se la qualificazione dei Leoni della Terranga non è mai stata in bilico, quella delle Eagles, invece, si è risolta solo all’ultimo giro di orologio. Gueye, grazie all’assist di Sadio Mané, ha regalato la vittoria alla squadra di Koulibaly. Mentre l’udinese Troost-Ekong, sfruttando l’errore del portiere sudafricano, Ronwen Williams, ha deciso al foto finish la qualificazione della Nigeria.

La città di Liverpool confeziona la vittoria per il Senegal

Ancora una volta la squadra di Aliou Cissé non ha pienamente convinto. Nel primo tempo la prestazione del Senegal è stata incolore. E, il Benin, giunto ai quarti, senza mai vincere una partita al novantesimo, non rappresentava certo un ostacolo invalicabile per cui serviva una fase di studio. Il c.t. Cissé ha schierato una formazione a trazione anteriore, votata all’attacco, con quattro elementi di spiccate qualità offensive, come Saivet, Keita Balde, Niang e Mané, ma la risultante è stata che il Senegal ha faticato troppo per qualificarsi contro gli scoiattolini d’Africa.

La qualificazione, per la forza del Senegal sul Benin, non è mai stata in dubbio, ma un pasticcio del portiere Gomis avrebbe potuto causare qualche problema non previsto alla squadra allenata da Cissé. Il gol del Senegal è arrivato sull’asse degli Scousers Manè-Guaye. Un’azione targata Liverpool, con l’asso dei reds che ha offerto l’assist vincente al gocatore dell’Everton, Guaye (69′). Da dichiarare che a Manè sono stati annullati due gol per fuorigioco: a partire dai quarti è entrata in funzione la Var.

Il tabellino di Senegal-Benin

Senegal (4-2-3-1): Gomis; Gassama, Kouyate, Koulibaly, Sabaly; B. Ndiaye, Gueye (Sane 89′), (Diagne 64′), Mane, Saivet, Keita Balde (Diatta 65′), Niang. Allenatore: Aliou Cissé.

Benin (4-1-4-1): Allagbe, Adilehou, Verdon, Imorou,; Adeoti; D’Almeida, Sessegnon, Pote, Soukou; Mounie. Allenatore: Michel Dussuyer.

Rete: Guaye (69′).

Arbitro: Mustapha Ghorba (Algeria).

Ammoniti: Soukou (44′), Mané (91′), Mounie (93′).

Espulso: Verdon (83′).

Stadio: Cairo International Stadium (Il Cairo).

La Nigeria in semifinale sul foto finish

Se Cissé, con il suo Senegal, non è mai stato troppo convincente sul versante offensivo, con i suoi attaccanti. Invece, il suo collega tedesco, Gernot Rohr, con le sue Eagles, può dirsi quanto meno soddisfatto, per la prolificità del suo attacco (almeno, per quanto riguarda le sue ultime due gare: tre gol al Camerun negli ottavi e due ieri al Sudafrica nei quarti). Chuckwueze, Iwobi, Musa e Ighalo, in queste due partite della fase a eliminazione, hanno regalato gioie ai tifosi della Nigeria. Ieri Chuckwueze, ha siglato la rete del vantaggio sul Sudafrica (27′). Mentre, sabato, Ighalo e Iwobi avevano confezionato la vittoria contro i Campioni in carica del Camerun. A questo punto i nigeriani, si augurano che domenica sia Musa, il loro giocatore più rappresentativo (ex CSKA Mosca e Leicester), a offrire il gol della qualificazione per la finale.

La partita di ieri, per la squadra allenata da Rhor, si è aperta con una rete, nella prima frazione di gara, del giocatore del Villareal, Chuckwueze. Poi nella ripresa, il Var ha giustamente concesso il pareggio ai Bafana Bafana, che, in un primo momento, era stato annullato per un fuorigioco dello stesso realizzatore del gol, Zungu. Sì, Zungu, era oltre la linea dei difensori nigeriani, ma il passaggio gli era arrivato da Ighalo, dunque era da ritenersi in gioco (71′). Quando tutto sembrava volgere ai tempi supplementari, ecco l’errore del portiere del Sudafrica, Williams, che offre al difensore dell’Udinese Troost-Ekong, di poggiare in rete il gol qualificazione per le Eagles.

Il tabellino di Nigeria-Sudafrica

Nigeria (4-2-3-1): Akpeyi; Collins, Trost-Ekong, Awaziem, Omeruo; Ndidi, Etebo; Musa, Ighalo, Chukwueze; Iwobi. Allenatore: Gernot Rohr.

Sudafrica (4-3-3): Williams; Mhkwanazi, Mkhize, Hlatshwayo, Hlanti; Zungu, Mokotjo; Furman, Lorch, Mothiba; Tau. Allenatore: Stuart Baxter.

Reti: Chukwueze (27′), Zungu (71′), Troost Ekong (89′).

Arbitro: Yiyed Redouane (Marocco).

Ammoniti: Mothiba (14′), Musa (35′), Hlatshwayo (49′), Tau (62′), Mkhize (75′).

Stadio: Cairo International Stadium (Il Cairo).

Please follow and like us:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.