E’ la Lazio di Simone Inzaghi che si aggiudica la semifinale di Coppa Italia. Sfiderà quindi il Milan di Gattuso in due gare, una di andata ed una di ritorno, che faranno accedere la vincitrice alla finale del torneo.

Partita quella tra Inter e Lazio che si è protratta fino ai rigori. Dopo 90′ in cui il risultato è rimaso fermo sullo 0-0, Immobile nel secondo tempo dei supplementari, sblocca la partita. I biancocelesti però non possono cantare vittoria perché dopo poco Icardi segna su rigore. La gara si conclude ai calci di rigore.

Le partite che si disputeranno in semifinale di Coppa Italia saranno quindi Milan-Lazio e Fiorentina-Atalanta.

LA PARTITA

La gara si apre con la Lazio che appare subito più offensiva rispetto all’Inter, infatti non trova grandi difficoltà nell’invadere la metà campo avversaria. Al 14′ Brozovic azzarda il tiro, palla però che finisce sul fondo, pochi minuti dopo è Immobile che cerca la conclusione, tira e sfiora la porta, comunque si trovava in posizione irregolare. In questo primo tempo Inter che si impone poco sugli avversari, e che lascia facilmente occupare la propria metà campo. Al 30′ doppia occasione per i laziali, prima con Correa e poi con Immobile entrambi fermati da Handanovic.

Il possesso palla e il pressing della Lazio risulta sicuramente maggiore rispetto a quello dell’Inter. Biancocelesti che sono molto offensivi sulla fascia sinistra del campo. Al 36esimo pasticcio in area laziale dove Icardi è pronto per gonfiare la rete, infatti tira ma Strakosha non si lascia sorprendere. Il primo giallo del match è per Gagliardini che commette fallo su Milinkovic. La prima metà di gioco finisce 0-0 senza minuti di recupero e tra i fischi dei tifosi nerazzurri.

Immobile della Lazio e Brozovic dell’Inter.

Nell’avvio di ripresa l’Inter si presenta in campo diversamente rispetto al primo tempo, gioca in modo più offensivo, la Lazio comunque non si lascia intimorire. Al 50′ Vecino cerca la porta tirando dal limite dell’area, ma la palla finisce sopra la traversa. Il minuto successivo Luis Alberto prova a piazzarla, bel tiro ma troppo centrale e Handonovic non ha nessun problema a pararlo. Al 53′ è Correa che tenta ma il pallone finisce sulla parte esterna della rete.

La squadra di Inzaghi crea belle occasioni, riesce a superare diverse volte la difesa interista, ma altrettante volte non riesce a coordinarsi nel migliore dei modi e quindi a concludere. Al 61′ occasione per l’Inter grazie ad un rimpallo: Joao Mario calcia col destro ma trova i guanti di Strakosha che però indirizzano la palla sui piedi di Candreva che sbaglia tirando altissimo. In questo secondo tempo entrambe le squadre, soprattutto la Lazio, effettuano parecchi cambi, e sempre i biancocelesti sembrano abbonarsi ai cartellini gialli. Al 75esimo Vecino, su una punizione battuta da Politano, colpisce la palla di testa, il tiro però vola sopra la traversa. All’88’ Immobile serve Caicedo che però non può fare nulla contro Handanovic. Entrambe le squadre cercano di verticalizzare il più possibile , concludendo però ben poco e infatti dopo 4 minuti di recupero Abisso decide che può bastare.

Un’azione di gioco.

TEMPI SUPPLEMENTARI

Comincia il primo tempo dei supplementari, e la fatica ed il nervosismo iniziano a farsi sentire. Al 94′ episodio dubbio in area laziale, dove Icardi cade per un’ipotetica spinta di Milinkovic, Abisso però non “chiama” nemmeno la VAR e assegna un calcio d’angolo ai nerazzurri. I primi 15 minuti scorrono e finiscono a reti inviolate.

Il secondo tempo è decisamente più movimentato. Al 107esimo minuto di gioco scambio dal limite dell’area, fino ad invaderla, tra Caicedo ed Immobile che tira e finalmente regala il vantaggio alla sua squadra. Inter 0, Lazio 1. Pochi minuti dopo Nainggolan cerca la conclusione ma tira altissimo sopra la traversa. Al 115′ brutto fallo di Asamoah su Milinkovic, il giocatore dell’Inter sulle prime viene espulso, poi il dubbio che non sia stato un fallo volontario ma uno scivolone dovuto al terreno bagnato fa intervenire la VAR. Abisso controlla e ritiene il cartellino rosso esagerato, quindi ritratta e alla fine il difensore nerazzurro viene solamente ammonito. I minuti di recupero sono due e proprio quando la partita sembrava chiusa, Milinkovic commette un errore grossolano al limite dell’area, atterrando D’Ambrosio e regalando il rigore agli avversari.

Ciro Immobile dopo aver segnato il gol del vantaggio.

Dal dischetto è Icardi che porta i suoi compagni sul risultato di 1-1. Finito anche il tempo dei supplementari si passa ai rigori che decreteranno la vincitrice di questa partita all’apparenza infinita.

RIGORI

La Lazio si aggiudica la vittoria segnando 4 rigori contro i 3 dell’Inter.

IL TABELLINO

INTER (4-3-3) – Handanovic; D’Ambrosio, Skriniar, Miranda, Asamoah; Gagliardini (46′ Vecino), Brozovic, Joao Mario (81′ Lautaro Martinez); Politano (106′ Cedric), Icardi, Candreva (106′ Nainggolan). A disp.: Padelli, Berni, Ranocchia, Dalbert, Cedric, Borja Valero, Nainggolan, Vecino, Perisic, Salcedo, Lautaro Martinez. All.: L. Spalletti.

LAZIO (3-5-1-1) – Strakosha; Wallace (70′ Bastos), Acerbi, Radu; Marusic, Milinkovic, Leiva, Luis Alberto (101′ Parolo), Lulic (80′ Durmisi); Correa (88′ Caicedo); Immobile. A disp.: Proto, Guerrieri, Zitelli, Bastos, Kalaj, Berisha, Badelj, Parolo, Durmisi, Caicedo, Neto. All.: S. Inzaghi.

MARCATORI: Immobile (107′), Icardi (122′).

AMMONITI: Asamoah, Gagliardini, Brozovic, Immobile, Leiva, Milinkovic-Savic, Marusic, Wallace.

ESPULSI: Radu.

ARBITRO: R. Abisso (Palermo).

Please follow and like us:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.