Coppa Italia: Milan Napoli 2-0, Piątek illumina San Siro

La doppietta del Polacco stende i partenopei e porta Gattuso in semifinale

Tre giorni dopo la sfida di campionato, Milan e Napoli tornando a sfidarsi per i quarti di Coppa Italia. Entrambe presentano novità riguardo gli 11 titolari rispetto alla sfida di Sabato. Gattuso schiera un 4-3-3 con Donnaruma tra i pali, linea difensiva composta da Abate Musacchio Romagnoli e Laxalt. A centrocampo Bakayoko centrale, Kessiè e Paquetà i due mediani. In attacco Borini e Castillejo sugli esterni, a supporto della prima punta Piątek, all’esordio da titolare con la nuova maglia. Sul fronte azzurro classico 4-4-2 con Meret tra i pali, Malcuit Koulibaly Maximovic e Ghoulam a protezione. Esterni di centrocampo Zielinski e Fabian Ruiz, in mezzo Diawara e il rientrante Allan. Attacco composto da Insigne e Milik. Nel turno precedente di coppa il Milan aveva eliminato la Samp a Genova con il punteggio di 0-2 dopo i tempi supplementari, mentre il Napoli chiuse la pratica contro il Sassuolo nei 90′ minuti per 2-0.

Sin dai primi minuti appare evidente l’approccio diverso delle due squadre. Milan attento e motivato, Napoli confuso e privo di idee. Bastano 6′ minuti a Piątek per andare vicino al gol con un tiro al volo dopo la sponda di Kessiè. Il Napoli cerca di macinare gioco, ma al 10′ minuto ecco il gol rossonero: Maximovic, su lancio di Laxalt, lascia scorrere la palla, ma alle sue spalle si fionda Piątek che non sbaglia ed insacca alle spalle di Meret. E’ il primo gol in rossonero per il Polacco che si presenta così al pubblico di San Siro. Il Napoli cerca di svegliarsi ma la manovra appare lenta e disorganizzata. Tuttavia i partenopei riescono a trovare con Insigne due ghiotte occasioni da gol: la prima di testa su cui Donnaruma risponde presente, la seconda col 24 azzurro che entrato in area di rigore ha l’opportunità di tirare da buona posizione, ma il tiro è poco angolato. Al 27′ però la doccia gelata per Ancelotti: Paquetà innesca in profondità Piątek, che si accentra e sfida Koulibaly, rientra sul destro e spara col destro sul secondo palo dove Meret non può arrivare. E’ il 2-0, doppietta per il 19 rossonero e San Siro completamente in estasi. Passano i minuti ed il Napoli ci riprova con Insigne, ma la conclusione dell’azzurro vola via alto. Il primo tempo finisce 2-0 meritatamente per i rossoneri.

Nell’intervallo Ancelotti decide per un cambio immediato. Allan rimane negli spogliatoi per far spazio ad Ounas. Il Napoli al 48′ va vicino al gol: angolo di Ghoulam velenoso, mischia nell’area piccola dove Milik riesce ad arginare il pallone ma vede il suo tiro essere salvato sulla linea da Kessiè. Poco dopo è Bakayoko che cerca la gloria del gol, dopo una cavalcata in solitaria, va al tiro che esce di poco a lato. Il Napoli sembra dare i maggiori problemi al Milan su situazioni di calcio d’angolo. Ancora Ghoulam alla battuta ed ancora salvataggio sulla linea, questa volta di Donnaruma. Ancelotti si gioca la carta Mertens schierandosi con il 4-2-4. Il Napoli nella fase centrale abbassa i ritmi, ma riesce ad andare al tiro con Ounas, tiro velenoso per Donnaruma che riesce a respingere. Il Napoli man mano sembra calare, con un possesso palla sterile, mentre il Milan mantiene calma ordine e disciplina. Gattuso regala la standing ovation a Piątek che viene sostituito da Cutrone, e butta nella mischia anche Calhanoglu. Il Milan in contropiede avrebbe l’occasione per chiudere la partita ma Paquetà innesca con ritardo Castillejo che centralmente era rimasto libero. Nel finale su punizione Insigne trova Milik che ci mette la punta del piede ma non riesce ad inquadrare la porta. Non c’è più tempo per i partenopei e dopo 4′ minuti di recupero Giacomelli fischia la fine del match. Il Milan passa meritatamente agli ottavi giocando una partita intelligente sul piano tattico, di enorme sacrificio difensivo e con un Piątek che si dimostra un cecchino sotto porta. Il Napoli dovrà guardarsi dentro dopo un’altra partita opaca in quel di Milano, e dopo che il terzo obbiettivo stagionale è andato ufficialmente perduto. Ad Ancelotti ora rimane l’Europa League per portare un trofeo sotto il Vesuvio. Gattuso nella semifinale di Coppa Italia affronterà la vincente di Inter e Lazio, e potrebbe conquistare la seconda finale consecutiva.

TABELLINO

Milan Napoli 2-0 : 11′ e 27′ Piatek

MILAN (4-3-3): Donnarumma; Abate, Musacchio, Romagnoli, Laxalt; Kessié, Bakayoko, Paquetá (85′ R. Rodriguez); Castillejo, Piatek (78′ Cutrone), Borini (60′ Calhanoglu). All. Gattuso

NAPOLI (4-4-2): Meret; Malcuit (85′ Callejon), Maksimovic, Koulibaly, Ghoulam; Fabian Ruiz, Allan (46′ Ounas), Diawara (58′ Mertens), Zielinski; Insigne, Milik. All. Ancelotti

Ammoniti: Malcuit (N), Milik (N), Koulibaly (N)

Arbitro: Giacomelli



Please follow and like us:

Vincenzo Luongo

Appassionato di Calcio, F1 e MotoGP.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.