corvette racing spa portimao imsa wec

Chevrolet e Corvette Racing vincono il campionato IMSA 2020. La scuderia della General Motors si aggiudica il titolo della classe GTLM del Weathertech Championship, la cui stagione si è conclusa sabato con la 12 ore di Sebring. Antonio Garcia e Jordan Taylor si aggiudicano il campionato piloti, davanti ai compagni di squadra Tommy Milner e Oliver Gavin. L’inglese, ex tester di F1 è alla sua ultima stagione completa: nel 2021 resterà nel team, ma correrà solo le gare lunghe.

Nel 2020 Corvette ha schierato la nuovissima C8R, derivata dalla nuova C8 a motore centrale. La vettura è risultata subito competitiva nei confronti della sempreverde Porsche GT3 RSR e della BMW M8, schierata dal Rahal Letterman Laningan Racing.

Come si è svolta la stagione IMSA di Corvette Racing?

Lo scorso gennaio la Corvette ha portato la nuova C8R alla 24 ore di Daytona, tra mille incertezze. Tra motore centrale, aerodinamica completamente stravolta ed un motore V8 5.5 modificato internamente (ha l’albero motore piatto, stile Ferrari), la nuova vettura è un cambiamento epocale rispetto alla progenitrice C7R. Chevrolet ed i partner tecnici della Pratt&Miller non nascondevano preoccupazioni per l’affidabilità.

E invece, alla prova della 24 ore, la vettura si è comportata subito bene. Taylor e Garcia hanno condotto la corsa in diverse occasioni, terminando al secondo posto. La gara ha visto il trionfo della BMW.

Poi, la pandemia ha congelato il campionato. Alla riprese delle ostilità, a luglio, il team del cravattino mostra un passo irraggiungibile. Nello sprint di Daytona, prima gara dopo la pausa forzata, Taylor e Garcia dominano la scena, in una gara segnata dalla pioggia. A Sebring è l’altra coppia di Gavin e Milner a trionfare, con Taylor e Garcia che concedono il tris a Road America. Vinceranno poi al Virginia International Raceway e poi sul Roval di Charlotte, grazie ad un splendido sorpasso di Garcia contro la BMW M8 di John Edwards e Jesse Krohn a 21 minuti dalla fine.

L’ultimo successo stagionale è quello di Laguna Seca, ultimo round della stagione. Con il primo posto di Taylor e Garcia, Corvette Racing festeggia il titolo con una gara d’anticipo.

In totale, Corvette Racing trionfa nella serie IMSA con sei vittorie e sette pole position. A Daytona, la casa americana ha collezionato il suo 100esimo trionfo nella serie endurance a stelle e strisce.

A questo scenario è mancata la ciliegina sulla torta di un’annata da incorniciare. E’ mancato il successo alla 24 ore di Daytona, andato alla BMW, e non si è saliti sul podio alla 12 ore di Sebring, dove la Porsche ha fatto doppietta. La casa di Weissach, che affida il programma americano alla CORE Autosport, ha conquistato il successo anche alla Petit Le Mans, dove la Corvette si è piazzata seconda.


Corvette rinuncia a Le Mans

Loro ballano da soli

Il 2020 si conclude in maniera trionfale per Chevrolet, ed il 2021 promette di essere altrettanto glorioso. Anche perché mancherà forse la concorrenza nella GTLM, che sta perdendo partecipanti.

In sintesi, la Ford ha chiuso il programma alla fine del 2019, e non c’è stato nessuno che ha preso in gestione le GT in forma indipendente. La Ferrari si è disimpegnata dalla serie già da anni, complici i problemi di budget dei suoi team principali, Risi Competizione e Scuderia Corsa. Porsche ha già annunciato il ritiro dal campionato in forma ufficiale, e sembra che BMW e Rahal prenderanno parte solo alle gare di lunga durata. Insomma, sembra che Corvette Racing correrà da sola la prossima stagione. Intanto, si godono i trionfi di quest’anno.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20