Fausto Masnada
Masnada per la tappa, Conti per la maglia

Il corridore dell’Androni va a vincere dopo più di 100 km di fuga la sesta tappa del Giro 2019. Valerio Conti strappa la maglia rosa a Primoz Roglic

6° Tappa Cassino-San Giovanni Rotondo (233 km)

Fausto Masnada vince la sesta tappa del Giro d’Italia 2019. Il corridore della Androni precede Valerio Conti, che può consolarsi con la maglia rosa. Terzo Rojas, quarto Plaza, quinto Carboni, che si prende la maglia bianca di miglior giovane

Prima fase di corsa nervosa, con addirittura la maglia rosa Primoz Roglic che finisce a terra, ma senza conseguenze. Si susseguono gli scatti in gruppo, ma le formazioni dei big non lasciano spazio

Solo dopo 75 km finalmente parte la fuga, composta da Andrey Amador, José Rojas (Movistar), Valerio Conti (UAE-Emirates), Valentin Madouas (Groupama-FDJ), Giovanni Carboni (Bardiani-CSF), Fausto Masnada (Androni-Sidermec), Sam Oomen (Team Sunweb), Pieter Serry (Deceuninck-Quick-Step), Nans Peters (Ag2r La Mondiale), Nicola Bagioli (Nippo-Vini Fantini-Faizané), Ruben Plaza (Israel Cycling Academy), Amaro Antunes (CCC Team) e Nicola Conci (Trek-Segafredo)

Tra questi alcuni corridori che potrebbero sfilare la maglia rosa a Roglic, come Valerio Conti. Forse il capitano della Jumbo potrebbe volontariamente lasciare il simbolo del leader nei prossimi giorni, non modo da non far lavorare la sua squadra come negli ultimi giorni

La Jumbo mantiene il vantaggio dei 13 intorno ai 5′, mentre davanti i fuggitivi proseguono con pieni accordo. Inizia per i battistrada la salita di Coppa Casarinelle, e ai 29 dall’arrivo ecco lo scatto di Fausto Masnada. Il corridore della Androni tenta di andar via da solo, ma Valerio Conti lo raggiunge, mentre i primi inseguitori si studiano, e perdono terreno

La coppia al comando viaggia con 20” sui contrattaccanti, mentre il gruppo resta molto lontano, con un distacco vicino ai 6′. Dietro Conti e Masnada si avvantaggia un gruppetto formato da Plaza, Carboni e Rojas, mentre dietro Amador fa lo stopper sugli altri inseguitori, in modo da favorire il compagno Rojas

Al GPM la coppia al comando ha 35” sul terzetto degli inseguitori, 50” sui fuggitivi della prima ora, e 7′ sul gruppo, che ha ormai abbandonato ogni ambizione di rimonta. Conti e Masnada continuano a collaborare, e il terzetto di inseguitori ai 5 dall’arrivo paga ancora 30”. E’ ormai una questione a due per la vittoria di tappa, visto che il terzetto Rojas, Plaza, Carboni perde pure il contatto visivo con la coppia al comando

Fausto Masnada va a vincere la sesta tappa del Giro d’Italia 2019, battendo Valerio Conti, che può consolarsi con la maglia rosa, visto che Primoz Roglic arriva insieme al gruppo con quasi 8′ di ritardo. Terzo posto per Rojas , con Carboni che si prende la maglia bianca di miglior giovane

Please follow and like us:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.