Hamilton e la

Hamilton e la “Formula noia” – Nell’era Schumacher-Ferrari spesso veniva usato il termine “Formula noia”, soprattutto nelle due stagioni letteralmente dominate dal tedesco e dalla rossa, come il 2002 e 2004.

Negli ultimi tempi tale appellativo è stato usato anche per i domini della Mercedes e di Lewis Hamilton, che soprattutto nelle ultime due stagioni hanno stracciato gli avversari.

“Non posso parlare per i fan, ma essendo stato anche io uno di loro ed essendo cresciuto attraverso diverse epoche, come l’era di Schumacher per esempio e so come si sta”, ha dichiarato l’inglese, facendo esplicito riferimento all’epoca del dominio del ferrarista.

“Ero un adolescente all’epoca, mi sarei svegliato, avrei mangiato il mio panino al bacon, avrei guardato la partenza, sarei andato a dormire e poi mi sarei rialzato per guardare la fine della gara. Se avessi visto la gara da tifoso, oggi, avrei fatto la stessa cosa e mi sarei sintonizzato solo per i momenti salienti. Posso immaginare che non sia stata sicuramente la gara più emozionante per chi guardava”.

Sulla stessa lunghezza d’onda anche Max Verstappen: “È stata una gara noiosa, non potevo fare molto di più. Ho provato a spingere alla partenza, poi verso la fine ho finito le gomme. Negli ultimi otto giri le ho gestite. Non mi sono divertito granché, la Mercedes ha alzato la velocità e non ho tenuto il ritmo”

Continua sul nostro cliccando QUI per tutte le ultime notizie sulla F1.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20