fbpx
Settembre23 , 2021

Hamilton risponde a tono a Romain Grosjean

Related

Cagliari – Empoli 0-2: i toscani conquistano la Sardegna Arena

Il Cagliari di Mazzarri, dopo il punto all'Olimpico, frena...

Milan-Venezia 2-0: Diaz apre, Hernandez chiude la pratica

Milan-Venezia 2-0 dopo i novanta minuti regolamentari. I rossoneri...

La Juve soffre, ma torna a vincere!

Gara matta all'Alberto Picco di La Spezia. La Juve...

Bagnaia protagonista dei test di Misano

Il Gran Premio di MotoGP di Misano è terminato...

Share

Nella giornata di ieri, sabato 31 luglio, si sono corse prima le prove libere 3 e poi le qualifiche. In pole position per il GP d’Ungheria, Lewis Hamilton che nemmeno questa volta è stato esente da critiche sottili. Il tweet a cui Hamilton risponde a tono, viene da Romain Grosjean.


Interviste post qualifiche Gp Ungheria: le parole dei Top 3


Hamilton risponde a Grosjean: cos’è successo?

Durante la conferenza post qualifiche, Hamilton, Bottas e Verstappen, i primi tre classificati, hanno risposto alle varie domande. Tra le critiche di chi ha assistito alla corsa per assicurarsi la pole position, anche quella di Romain Grosjean. Il pilota francese attualmente in IndyCar, sul proprio profilo Twitter ha scritto: “Se è stato fatto di proposito, non è certo gentile“. Grosjean si riferisce al rallentamento della Mercedes praticamente al termine della Q3, quando in coda c’erano Verstappen e Perez. Secondo l’ex pilota di F1, Hamilton potrebbe aver messo in atto una strategia per rallentare gli avversari. Il setto volte campione del mondo ha quindi risposto a tono a Grosjean. Quali le sue parole?

“Non ho bisogno di questi giochetti”

Dopo aver appreso del tweet di Grosjean, Hamilton ha detto: “È un ragionamento cervellotico. Tutti hanno eseguito un giro di lancio lento, non potevo certo andare a spingere Bottas. Non ho bisogno di questi giochetti. So quello che faccio in macchina e sono abbastanza veloce da non dover ricorrere a queste “tattiche”. Non mi aspettavo di poter aprire un divario così ampio con le Red Bull, ma è il risultato del duro lavoro che stiamo svolgendo tutti in fabbrica. Oggi abbiamo messo la vettura nelle condizioni ideali per poter esprimere al massimo tutto il potenziale. Vedremo domani come sarà la gara a livello di strategia”. Oggi pomeriggio dalle 15.00 in poi, sarà nuovamente la pista a parlare: chi vincerà il GP d’Ungheria?

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20
spot_img
Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20