― Advertisement ―

spot_img

Crystal Palace vs Burnley – probabili formazioni

Sabato 24 febbraio pomeriggio inizia l'era Oliver Glasner per il Crystal Palace, che accoglie il Burnley al Selhurst Park nell'ultimo incontro di Premier League. Ray...
HomeCalcio InternazionaleScottish PremiershipHibernian - Celtic - probabili formazioni

Hibernian – Celtic – probabili formazioni

Con l’obiettivo di riprendersi dal deludente pareggio del fine settimana e mantenere la posizione in testa alla classifica della Scottish Premiership, il Celtic si recherà a Easter Road per affrontare l’Hibernian mercoledì 7 febbraio.

Il vantaggio degli ospiti sui rivali per il titolo, i Rangers, si è ridotto a tre punti nello stallo con l’Aberdeen, mentre i padroni di casa si trovano ora al settimo posto, nel bel mezzo di un difficile periodo di forma. Il calcio di inizio di Hibernian – Celtic è previso alle 21

Anteprima della partita Hibernian – Celtic a che punto sono le due squadre

Hibernian

L’Hibernian torna in azione mercoledì a Easter Road con l’obiettivo di arrestare un periodo di forma negativo e risalire nella parte alta della classifica della Scottish Premiership, dopo essere sceso al settimo posto.

Dopo un inizio di stagione deludente, la squadra di Edimburgo sembrava aver invertito la rotta con 24 punti in 17 partite e quattro vittorie in un periodo di cinque gare culminato a inizio dicembre, ma da allora non è stata in grado di fare altrettanto, non riuscendo ad aggiungere un’altra tacca alla colonna delle vittorie negli ultimi sei tentativi.

In tutte queste partite, la squadra di Nick Montgomery ha aggiunto solo due punti al suo palmarès, chiudendo il 2023 con sconfitte per 1-0 contro il St Johnstone e i rivali Hearts, prima di iniziare il nuovo anno con un pareggio per 2-2 contro il Motherwell e subendo una sconfitta per 3-0 per mano dei Rangers.

Gli Hibees sono poi riusciti a rimontare il 2-0 e a pareggiare 2-2 in trasferta a Kilmarnock grazie ai gol di Joe Newell e Myziane Maolida, ma non sono riusciti a fare altrettanto nell’ultima uscita di sabato in casa del St Mirren, subendo un’altra sconfitta per 3-0 sul terreno di casa grazie alle reti di Alex Gogic, Greg Kiltie e Mikael Mandron nel primo tempo.

Con la pressione che sta crescendo intorno al club, l’Hibernian cercherà disperatamente di riconquistare un posto nella top-six e di porre fine al suo attuale periodo di crisi e alla sua pessima forma casalinga mercoledì, ma dovrà affrontare un compito particolarmente difficile nel tentativo di farlo.

Celtic

I campioni in carica, infatti, si recheranno a Easter Road con l’obiettivo di rafforzare la loro posizione in vetta alla classifica dopo la rara battuta d’arresto dell’ultima volta.

Nel tentativo di conquistare il terzo titolo di fila in Scottish Premiership, i giganti di Glasgow hanno avuto un inizio formidabile, accumulando 58 punti nelle prime 24 partite e mantenendo la vetta della classifica per quasi tutta la campagna.

Dopo aver visto ridursi il vantaggio sui rivali Rangers nella corsa al titolo a causa di sconfitte consecutive nel mese di dicembre, la squadra di Brendan Rodgers si è ripresa in modo impressionante con cinque vittorie di fila a cavallo della fine dell’anno, battendo Livingston, Dundee, Rangers, St Mirren e Ross County, prima di andare ad affrontare sabato un Aberdeen fuori forma nel tentativo di fare sei vittorie di fila.

In quella partita sono stati i padroni di casa a passare in vantaggio con Bojan Miovski al 50° minuto e Nicolas Kuhn ha pareggiato i Bhoys all’ora di gioco, ma non sono riusciti a trovare il gol della vittoria, dovendo invece tornare a Glasgow con una parte del bottino.

A causa di questo scivolone, e con i Rangers che sabato hanno ottenuto la quarta vittoria consecutiva, il Celtic si trova ora a soli tre punti di distanza dalla vetta della classifica, avendo giocato una partita in più rispetto ai rivali, e sarà desideroso di mantenere un sottile vantaggio con un rapido ritorno alla vittoria mercoledì.

Notizie dalle squadre

L’Hibernian rimarrà senza i centrocampisti Josh Campbell e Jake Doyle-Hayes, che sono stati messi da parte per infortunio, mentre il difensore veterano Paul Hanlon potrebbe essere nuovamente assente dopo la sconfitta contro il St Mirren dell’ultima volta, e l’ala Martin Boyle potrebbe non essere pronto a tornare dall’inizio, avendo da poco concluso la sua campagna di Coppa d’Asia con l’Australia.

Nick Montgomery potrebbe optare per diversi cambi dopo la sconfitta per 3-0 in quella partita, con Dylan Vente che potrebbe entrare e guidare la linea dall’inizio, permettendo a Elie Youan di arretrare sulla fascia destra e di affiancare gli arrivi di gennaio Emiliano Marcondes e Myziane Maolida in un trio di supporto nel loro 4-2-3-1.

Dietro di loro, Dylan Levitt e Joe Newell dovrebbero fare ancora coppia nella sala macchine, mentre l’esonerato dal Sunderland Nectarios Triantis spera di affiancare nuovamente Will Fish al centro della retroguardia dopo aver fatto il suo esordio con gli Hibs nel fine settimana.

Il Celtic continua a fare i conti con diversi problemi di infortuni: i difensori Cameron Carter-Vickers e Greg Taylor sono ancora fuori gioco insieme al centrocampista James McCarthy, mentre è improbabile che Reo Hatate e Daizen Maeda rientrino dall’inizio dopo l’uscita del Giappone dalla Coppa d’Asia sabato scorso.

Al loro posto, Paulo Bernardo, Callum McGregor e la stella Matt O’Riley dovrebbero schierarsi in un trio di centrocampo invariato, mentre Stephen Welsh dovrebbe tornare ad affiancare Liam Scales nel cuore della difesa fin dall’inizio.

Dall’altra parte del campo, la linea dovrebbe essere guidata ancora una volta da Kyogo Furuhashi, che ha segnato 11 gol finora, mentre Liel Abada e Luis Palma sperano di mantenere il loro posto sulle ali in un fronte a tre, nonostante la concorrenza dei nuovi arrivati Adam Idah e Nicolas Kuhn, che ha segnato il pareggio nella sua seconda apparizione da sostituto del club contro l’Aberdeen l’ultima volta.

Probabili formazioni Hibernian – Celtic

Possibile formazione iniziale dell’Hibernian:
Marshall; Megwa, Fish, Triantis, Obita; Newell, Levitt; Youan, Marcondes, Maolida; Vente

Possibile formazione iniziale del Celtic:
Hart; Johnston, Scales, Welsh, Ralston; Bernardo, O’Riley, McGregor; Abada, Furuhashi, Kuhn