Serata agro-dolce per i Brooklyn Nets. Se da un lato la franchigia newyorkese può sorridere per aver vinto il derby contro i Knicks per 114-112, ritrovando cosi la verradella classifica dopo il ko contro i Chicago Bulls, dall’altro, invece, è in ansia per le condizioni di una delle sue stelle, James Harden, costretta ad abbandonare il parquet dopo quattro minuti per un infortunio muscolare alla coscia destra.

Come faranno i Brooklyn Nets senza Harden?

Il Barba aveva già sentito un fastidio durante un tentativo di penetrazione e dribbling, tanto che coach Steve Nash lo ha subito richiamato in panchina per evitare guai peggiori. Ora spetterà allo staff medico studiare la cura esatta per il problema e stabilire i tempi di recupero. Quel che è certo è che, non mettendo a referto nessun punto, ha interrotto una striscia di 450 partite consecutive in doppia cifra.

Le parole di coach Steve Nash

A fine partita, coach Steve Nash ha rilasciato alcune dichiarazioni circa le condizioni di salute di James Harden: “Non si tratta di minutaggio, non vogliamo privarci di una nostra stella senza motivo: speriamo che le cose vadano bene e che potremo presto usufruire delle prestazioni di James, anche in brevi periodi. Fortunatamente non sembrano esserci problemi strutturali o lesioni muscolari. Mi affido totalmente allo staff medico, che mi dirà come e quando far ritornare Harden in campo”.

Brooklyn Nets, Harden è sicuro:”Sono io l’Mvp”

James Harden lascia Houston e passa a Brooklyn

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20