Quella del Mapei Stadium è stata una serata fantastica per la Nazionale italiana, che con il grande 2-0 alla Polonia ha dimostrato di essere tornata grande, issandosi in testa al raggruppamento di Nations League! Una serata davvero speciale, nella quale gli azzurri hanno giocato quasi alla perfezione. Di seguito le interviste post Italia-Polonia.

LE PAROLE DI EVANI:

Evani, all’esordio sulla panchina dell’Italia in Nations League, dopo il test nell’amichevole contro l’Estonia, ha parlato della grande forza del gruppo azzurro, capace di reagire agli inconvenienti e alle difficoltà. Queste le sue parole:

“È la nostra cultura, quando ci sono le difficoltà ci uniamo sempre di più. I ragazzi sono straordinari”.

Le parole di Evani nel post Italia-Polonia.

Successivamente il vice di Roberto Mancini ha proseguito parlando della partita, spiegando: “Sui principi di gioco nella fase offensiva Roberto sta lavorando da due anni. In allenamento le proviamo e alla fine ti premiano. L’avevo sentito nell’intervallo. Era molto contento. Ci ha detto che avremmo meritato qualche gol in più. Dobbiamo essere più concreti davanti ma lo sviluppo del gioco è stato buono. Tantissimi giocatori bravi. Poi questi giovani stanno crescendo e stanno giocando come veterani. Noi pensiamo una partita alla volta. Questa era da vincere, ora dobbiamo recuperare energie”. Ora testa alla Bosnia dunque, ultimo avversario tra l’Italia e la final four di Nations League!

L’INTERVISTA A INSIGNE E BELOTTI:

Il fantasista dell’Italia e del Napoli, Lorenzo Insigne, ha lodato ancora una volta il lavoro che Mancini sta facendo in questi anni, dando grande merito al tecnico con le sue parole: “Penso che oggi abbiamo fatto una grande prestazione, abbiamo fatto una grande partita di squadra per portare a casa la vittoria. Abbiamo qualità, cerchiamo di trovare l’imbucata giusta. Il mister ci ha messo nella condizione di fare bene, ognuno di noi sta interpretando alla grande questo modulo”. Vittoria per il mister che non ha potuto essere presente e per il gruppo dunque, che sta crescendo e migliorando sempre di più.

Anche Belotti, attaccante del Torino, ha voluto dedicare la vittoria a Mancini, spiegando una volta di più di come questa Nazionale sia quasi una vera e propria famiglia, con calciatori e staff davvero molto legati! Queste le parole dell’attaccante: “Sapevamo il momento in cui eravamo. I giorni passavano e i giocatori andavano via perché indisponibili. Ci siamo detti nello spogliatoio che gli italiani nei momenti di difficoltà vengono fuori. Siamo stati superiori nello sviluppo del gioco, è una vittoria importante. Perché io penso che sia una famiglia. E’ come quando un padre abbraccia il proprio figlio. Quando ci si ritrova è così. E’ difficile descrivere quello che si è creato. Sicuramente dedichiamo la vittoria al mister e a tutti gli italiani, visto il momento che stiamo passando. Il mister è sempre stato in contatto con noi e ci tenevamo a far bene perché sapevamo quanto fosse dispiaciuto”.

LE PAROLE DEL CT POLACCO BZECZEK:

In casa Polonia invece solo grande delusione e consapevolezza di aver perso sì, ma contro una grande squadra. Il tecnico polacco infatti ha dato merito alla prestazione degli azzurri, ammettendo che la vittoria italiana è stata meritata. Le sue parole nel post Italia-Polonia sono state le seguenti: “L’Italia ha meritato questa vittoria, i primi 45 minuti sono stati decisivi sulla nostra prestazione. Non siamo riusciti a realizzare gli obiettivi che ci eravamo dati, l’Italia ha mostrato creatività, i cambi che ho effettuato nel secondo tempo, inserendo giocatori più esperti, hanno fatto un po’ meglio. L’espulsione di Goralski ci ha tagliato le gambe, la vittoria dell’Italia è giusta”.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20