I New Orleans Pelicans hanno deciso di non confermare Isaiah Thomas che aveva firmato un contratto di appena 10 giorni, anche se non è escluso che venga richiamato.

Perché i Pelicans non hanno confermato Isaiah Thomas?

La decisione di non confermare Thomas è dovuta agli infortuni subiti da Josh Hart( rottura del legamento del pollice) e Nickeil Alexander-Walker (distorsione alla caviglia) che costringono la squadra a trovare un giocatore perimetrale che non può essere Thomas a causa dei suoi limiti di altezza. Al posto è stato ingaggiato James Nunnally con un contratto two-wsy.

In tre partite disputate, Thomas non ha particolarmente brillato con circa 7.7 punti di media con il 33% del tiro di cui 3/22 dalla lunga distanza, ricevendo comunque l’apprezzamento del suo allenatore, Stan Van Gundy: “Da quando sono nella lega non ho mai incontrato un veterano più grato dell’opportunità di giocare. È stato incredibile qui. Spero che si sia goduto entrare e segnare, anche solo per qualche minuto, ricevendo l’apprezzamento dei tifosi. Se lo è sicuramente meritato. Mi sento privilegiato ad aver avuto l’opportunità di allenarlo, seppur per poco”.

Sulla stessa lunghezza d’onda, anche il compagno di squadra, Brandom Ingram: “Un professionista esemplare: è venuto qui per fare il suo lavoro, sia in campo che in panchina.Ha sempre un consiglio per i giovani, ci sostiene costantemente sia che entri oppure no. Per noi ha significato tanto”.

Isaiah Thomas torna in Nba: firma un decadale con i Pelicans

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20