Il Napoli torna alla vittoria dopo due mesi e vola agli ottavi di Champions League. La squadra partenopea ha avuto vita facile del Genk battendolo per 4-0. Straordinaria partita di Area Milik autore di una tripletta. Nella ripresa il 4-0 di Mertens che si avvicina al record di Marek Hamsik. Quest’ultimo premiato durante l’intervallo tra gli applausi del San Paolo.

La partita – Ancelotti ritrova Allan e Milik mentre Lozano ed Insigne partono dalla panchina. Dopo 3’ minuti parte lo show personale del polacco: errore goffo del giovane portiere Vandevoordt che cercando di dribblare Mertens e Milik perde il contatto con il pallone servendo al 99 azzurro il più facile dei gol. Koulibaly va vicino al gol con un colpo di testa da calcio d’angolo ma il pallone si stampa sulla traversa. Al 28’ grandissima apertura di Allan sulla fascia per Di Lorenzo che crossa sul primo palo trovando ancora una volta Milik a timbrare il risultato; 2-0 netto per gli azzurri che ora hanno in mano la qualificazione.

Lo show del polacco non si ferma qui: al 38’ Callejon, con un altro grande lancio di Allan, si ritrova a tu per tu col portiere che lo stende. Ammonizione e rigore sul quale si presenta Milik che non sbaglia. Tripletta per il polacco in 38’ minuti.

 Il Genk si divora nel finale due gol clamorosi col nigeriano Onuachu che spedisce entrambe le volte alto nonostante si trovasse solo contro Meret.

Nella ripresa i ritmi sono lenti e compassati. Ancelotti fa esordire il duemila Gaetano e concede la standing ovattino a Milik. Al 75’ il Napoli si procura un altro rigore sul quale si presenta però Mertens che sigla il 4-0 e si avvicina al record di gol di Marek Hamsik.

A Salisburgo il Liverpool vince però 0-2 con i gol di Keita e Salah nella ripresa facendo scivolare gli azzurri al secondo posto. Per i partenopei 4 punti su 6 contro i campioni d’europa, ma grossi rimpianti per il pareggio in trasferta contro il Genk.

NAPOLI – GENK 4-0

3′, 26′ e 38′ su rig. Milik, 74′ rig. Mertens

NAPOLI (4-4-2): Meret; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Mario Rui; Callejon (79′ Llorente), Allan, Fabian Ruiz, Zielinski (72′ Gaetano); Mertens, Milik (78′ Lozano). All. Ancelotti

GENK (4-4-2): Vandevoordt; Maehle, Dewaest, Lucumí, De Norre (82′ Borges); Ito (72′ Hagi), Hrosovskyi, Berge, Paintsil; Onuachu, Samatta (63′ Bongonda). All. Wolf

Ammoniti: Vandevoordt (G), De Norre (G), Mario Rui (N), Koulibaly (N), Paintsil (G)

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20