Cagliari – Bologna è terminata 1-0. I sardi hanno incassato i tre punti alla Sardegna Arena, grazie alla rete di Danilo Rugani che con un colpo di testa ha spiazzato Skorupski. Nel post – partita, Semplici e Mihajlovic hanno analizzato la gara.


Cagliari – Bologna: i sardi vincono grazie a Rugani


Il post – partita, Semplici: “Bologna? Vittoria meritata”

Leonardo Semplici allenatore del Cagliari, al termine della partita contro il Bologna ha detto: “Quando sono arrivato qua ho trovato un gruppo con delle difficoltà sotto il punto di vista morale. La prova di stasera è la conferma del lavoro fatto con il mio staff, abbiamo fatto una bella prestazione. È una vittoria voluta e meritata contro il Bologna che era in un buon momento. Bisogna giocare con questo carattere. La squadra è partita in maniera positiva e propositiva: abbiamo cercato di non concedere situazioni di gioco al Bologna e ci siamo riusciti, non abbiamo mai concesso occasioni da gol. Questo gruppo sta crescendo e stanno venendo fuori gli uomini, da questo ripartiremo“.

Mihajlovic: “Era una partita da pareggio”

Il tecnico del Bologna Sinisa Mihajlovic, al termine della partita ha detto: “Era una partita da pareggio, hanno fatto gol nell’unico modo in cui potevano far gol, ovvero su cross. Siamo stati troppo poco cattivi, era una partita da 0-0. Non hanno vinto loro, abbiamo perso noi. C’era poca fame, poca cattiveria. Mi aspettavo molto di più dagli attaccanti. È la stessa partita di Genova: costruisci bene, ma non siamo mai riusciti ad andare vicini al gol. Là hai perso 2-0, qui 1-0 senza subire nulla ma senza creare nulla. Se una volta facciamo un passo avanti e uno indietro… Barrow deve giocar là: qua si guardano solo i risultati, non solo lui ha fatto un passo indietro. Tutta la squadra lo ha fatto. Serve più fame e rischiare di più, siamo rimasti a giochicchiare senza essere pericolosi”.

Riguardo ad Antov, l’allenatore dice: “Sì, ha fatto quello che doveva fare. È stato poco impegnato, quello che ha fatto lo ha fatto bene tranne sul gol, perché doveva essere lui su Rugani”. Mihajlovic conclude rispondendo alla domanda riguardo al tocco di mano di Nandez: “Non ricordo una decisione del Var a nostro favore da inizio campionato, fosse successo dall’altra parte sarebbe stato rigore ed espulsione. Sono sempre le solite storie, c’è poco da dire”.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20