inter-empoli 2-0

A San Siro va in scena Inter-Empoli, nerazzurri devono fare a meno di Icardi e Perisic squalificati e Pioli disegna un 4-3-3 con Joao Mario a sostegno di Eder e Palacio, mentre Martusciello punta su un 4-3-1-2 con il nuovo acquisto El Kaddouri dietro a Maccarone e Pucciarelli.

https://youtu.be/1TpjkZ_WdXc

Analisi di Inter-Empoli

 L’Inter inizia subito all’attacco, al 10′ Palacio colpisce di testa indirizzando il pallone all’incrocio ma Skorupski vola e devia in corner.
Al 14′ la squadra di Pioli trova il gol con Eder che insacca dalla linea di porta con un colpo di petto su assist di Palacio.

Dopo il vantaggio i nerazzurri spingono meno e lasciano più spazio in mezzo al campo all’Empoli che si rende pericoloso con un tiro di El Kaddouri che Handanovic è bravo a deviare in corner.

L’Inter attacca molto a destra, con i cross di Candreva, e anche al centro con le incursioni di Kondogbia, Joao Mario e Gagliardini che al 32′ ha la palla del raddoppio: è un rigore in corsa, ma il suo destro centrale viene parato facilmente da Skorpuski.
Verso la fine del primo tempo proteste dell’Inter che reclama un rigore su una spinta ai danni di Eder al momento del tiro, e i tifosi rispondono con la panolada di protesta (a ricordo anche dell’arbitraggio di Rizzoli nella sfida allo Stadium).

Il primo tempo si chiude sull’1-0 per i padroni di casa.

Nella ripresa fuori D’Ambrosio per un trauma addominale e dentro Ansaldi, il ritmo cambia e l’Empoli inizia meglio il secondo tempo: al 53′ Handanovic inventa una parata super sul solitario Krunic, libero di arrivare nell’area piccola.

L’inter dopo questa occasione si sveglia e un minuto dopo trova il raddoppio con Candreva bravo a colpire al volo sulla “trivela” di Eder e a battere Skorupski per il 2-0.
Ma la partita è ancora piena di emozioni, al 59′ Maccarone ha l’occasione di accorciare le distanze ma la guardia di Handanovic è sicura.

La partita continua senza grandi occasioni fino quasi alla mezz’ora quando Pioli manda nella mischia l’attesissimo Gabigol, al posto dell’encomiabile Palacio, e anche il giovane Pinamonti (all’esordio in Serie A).

Dopo 3′ di recupero Celi fischia la fine del match, l’Inter ritrova i 3 punti dopo il polemico ko allo Stadium, col quarto posto insieme all’Atalanta e in attesa di Lazio-Milan.

I toscani nonostante la classifica restano a +8 dal Palermo e dalla zona retrocessione.

TABELLINO INTER-EMPOLI 2-0

Inter (3-4-1-2): Handanovic; Murillo, Medel, Miranda; Candreva, Gagliardini, Kondogbia, D’Ambrosio (46′ Ansaldi); Joao Mario; Eder (85′ Pinamonti), Palacio (73′ Gabigol).

A disp.: Carrizo, Andreolli, Nagatomo, Santon, Sainsbury, Biabiany.

All. Pioli

Empoli (4-3-1-2): Skorupski; Laurini, Veseli, Cosic, Dimarco (65′ Barba); Krunic (76′ Zajc), Dioussé, Croce; El Kaddouri; Maccarone, Pucciarelli.

A disp.: Picchi, Mauri, Pugliesi, Tham, Pelagotti, Buchel, Zambelli, Marilungo, Tello.

All. Martusciello

Arbitro: Celi

Marcatori: 14′ Eder (I), 54′ Candreva (I)

Ammoniti: Kondogbia (I), El Kaddouri (E), Dimarco (E)

Please follow and like us:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.