Lazio – Zenit è stata una delle partite della quarta giornata della fase a gironi di Champions League. La gara è terminata 3-1 per i biancocelesti che guadagnano così altri tre importanti punti. Ora la squadra di Inzaghi si trova a meno uno dal Borussia Dortmund che guida la classifica.

Lazio – Zenit, com’è andata la partita?

PRIMO TEMPO: Inizia puntuale all’Olimpico di Roma, Lazio – Zenit. I padroni di casa indossano la divisa blu scuro mentre gli ospiti quella bianca per le trasferte. Partono subito bene i biancocelesti che dopo solo tre minuti passano in vantaggio grazie al gol di Immobile. Il numero 17 servito da Leiva tira da fuori area e supera Kerzhakov che non può nulla per difendere la propria porta. La Lazio esercita molto pressing sugli avversari e mantiene un buon possesso palla. Lo Zenit in questi primi minuti soffre un po’ il gioco dei capitolini. Al 19esimo minuto Luis Alberto servito da Marusic, prova a concludere senza però riuscirci. Pochi minuti più tardi i biancocelesti esultano nuovamente.

Parolo su assist di Correa, con un tiro da fuori area gonfia la rete alle spalle di Kerzhakov. Lazio 2, Zenit 0. La gioia dei padroni di casa dura poco perchè poco più tardi gli ospiti accorciano le distanze. Malcom crossa per Dzyuba che riesce ad infilare la palla nell’angolino della porta di Reina. La Lazio non si scoraggia e reagisce immediatamente. Correa si avvicina alla porta e passa il pallone a Parolo che però non trova la porta. Al 45esimo l’arbitro assegna un minuto di recupero, scaduto, manda tutti negli spogliatoi.

SECONDO TEMPO: Ricomincia un quarto d’ora più tardi il secondo tempo di Lazio – Zenit. I padroni di casa partono subito forte, sono decisi a prendersi la vittoria. Al 55esimo minuto Barrios commette fallo in area su Immobile e l’arbitro non ha dubbi assegna il rigore. Sul dischetto si prepara proprio Immobile che non sbaglia e segna il gol del 3-1. La partita prosegue fra i diversi cambi da parte di entrambe le squadre e la Lazio che continua a mantenere un pressing costante nei confronti dello Zenit. All’85esimo altra occasione per i biancocelesti: Luis Alberto crossa per Muriqi che però non riesce a superare Kerzhakov. Al 90esimo minuto il direttore di gara assegna tre minuti di recupero nei quali però il risultato rimane invariato.

Il tabellino

LAZIO (3-5-2): Reina; Patric (59′ Luiz Felipe), Hoedt, Acerbi; Lazzari (68′ Fares), Parolo (59′ Akpa Akpro), Leiva (68′ Cataldi), Luis Alberto, Marusic; Correa, Immobile (80′ Muriqi). A disp.: Strakosha, Furlanetto, Luiz Felipe, Radu, Armini, Fares, Djavan Anderson, Akpa Akpro, Cataldi, Pereira, Caicedo, Muriqi.
All.: S. Inzaghi.

ZENIT (3-5-2): Kerzhakov; Lovren, Rakitsky, Zhirkov (73′ Azmoun); Malcom, Kuzyaev, Barrios (58′ Driussi), Santos (34′ Sutormin), Mostovoy (58′ Musaev); Erokhin (73′ Shamkin), Dzyuba. A disp.: Lunev, Vasyutin, Driussi, Azmoun, Shamkin, Prokhin, Sutormin, Musaev. All.: S. Semak.

MARCATORI: Immobile (3′, 55′ – R), Parolo (22′), Dzyuba (25′).

AMMONITI: Barrios, Acerbi, Rakyc’kyi, Lovren.

ARBITRO: M. Oliver.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20