Le dichiarazioni di Vettel e Leclerc dopo il ritiro di Monza

Le dichiarazioni di Vettel e Leclerc dopo il ritiro di Monza – Disastrosa giornata per la Ferrari, che raggiunge uno dei punti più bassi della sua storia. Sebastian Vettel si è dovuto ritirare dopo pochi giri a causa della rottura dei freni e di un principio d’incendio al retrotreno. Non meglio è andata a Charles Leclerc che ha perso l’anteriore a centro curva nella parabolica, andando a sbattere contro le barriere a 250 km orari.

“Peggio di quanto ci aspettassimo. Un incubo, ma dobbiamo lavorare tenendo la testa alta, cercando di fare un finale di stagione degno. Fortunatamente non ci sono i tifosi. A livello professionale non ci sono molti aspetti positivi, ma la vita va guardata anche da altri punti di vista. Guardiamo avanti. Aspettative dal Mugello? Lo vedete tutti dove siamo. Sono molto basse, speriamo almeno di avere un week-end liscio e senza guai, sarebbe un bel punto di partenza” – ha concluso un laconico Sebastian Vettel.

Leclerc dopo l’incidente invece è subito dovuto andare alla clinica mobile dopo il forte impatto. Fortunatamente nulla di grave per il monegasco, che era comunque uscito senza problemi dalla monoposto. Nel team radio dopo lo schianto ha parlato di monoposto lenta e molto complicata da guidare.

“Forse ho chiesto troppo alla macchina. Ho fatto un errore ma stavo guidando sopra i limiti della SF1000. Spero di avere un pacchetto migliore al Mugello, ma non so cosa aspettarmi. Non mi sento ancora benissimo, ma ho quattro giorni per recuperare” – ha concluso Leclerc.

Inoltre a fine gara lo si è visto andare ad abbracciare l’amico Pierre Gasly, per la memorabile vittoria ottenuta.

Leggi QUI il resoconto della gara!

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20