GP Spagna 2020 - Leclerc:

GP Spagna 2020 – Charles Leclerc è carico dopo il doppio appuntamento di Silverstone che lo ha visto salire sul podio nel primo weekend e in quarta posizione nel secondo. Il monegasco cercherà dunque di confermare il trend positivo su una vettura, la SF1000, che al momento non è al livello dei due top team. Leclerc tuttavia si è dimostrato un pilota che fa la differenza, guidando sopra i problema, atroci, della macchina.

“La pista di Barcellona è un grande classico. Ogni anno ci percorriamo tantissimi chilometri durante i test e quindi possiamo dire che non ha segreti. Quest’anno però ci troviamo a girare su questa pista in piena estate e sarà interessante vedere come si comporteranno tutte le vettura con queste temperature elevate.

“Come nelle due gare di Silverstone sarà di primaria importanza gestire al meglio le gomme, aspetto sul quale ho svolto molto lavoro che in Inghilterra ha dato i suoi frutti. Nel 2019 era uno dei miei punti deboli, ma sono cresciuto molto nei dettagli e il fatto di dare più elementi agli ingegneri che lavorano con me ci permette di ottenere prestazioni migliori. La qualifica sarà ancora una volta decisiva per poi cercare di massimizzare la performance della vettura in configurazione gara”.

L’abolizione del party mode non è qualcosa che ci influenzerà più di tanto, magari può farlo magari in modo positivo. Non abbiamo nulla di diverso da qualifica a gara quindi per noi non cambierebbe nulla. Favorevole? Sì, certo sarei a favore, se lo si fa lo si fa per un motivo concreto” .

Leggi anche > Vettel: “Rimango in Ferrari fino a fine anno”

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20