nascar 2020 alco 500k chase elliott daytona charlotte
By Zach Catanzareti Photo - chase eliott, CC BY 2.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=79693641

Chase Elliott ce l’ha fatta! Dopo la sfortuna di Darlington, e l’errore di strategia di domenica scorsa, il figlio d’arte centra il successo alla Alsco 500k, gara infrasettimanale della NASCAR Cup Series. Il pilota della Hendrick Motorsports precede Denny Hamlin e Ryan Blaney, con Ricky Stenhouse jr e Kurt Busch a completare la top five. Joey Logano è sesto, e riempie le caselle della top ten assieme a Brad Keselowski, Austin Dillon, Martin Truex jr e Kevin Harvick.

La gara si è svolta il giovedì sera, dopo che la pioggia ne aveva impedito lo svolgimento il mercoledì.

NASCAR Alsco 500k: la cronaca

William Byron parte dalla pole, ma si fa sorprendere al via da Matt DiBenedetto. Il pilota del team Wood Brothers non ha mai condotto un giro prima d’ora nel 2020. La prima caution è al giro 29, quando Matt Kenseth si gira. Tuttavia, la pioggia torna a colpire lo Charlotte Motor Speedway, con tanto di fulmini. La direzione gara non può fare altro che esporre la bandiera rossa.

Alle 21 locali, dopo una pausa di 75 minuti, la gara riprende. Prima dell’interruzione, nel valzer dei pit stop, Joey Logano decide di restare in pista e guadagna la leadership della corsa. L’iridato del 2018 mantiene il comando per tutta la Stage 1, rintuzzando gli attacchi del compagno di team Ryan Blaney.

Alex Bowman chiude quinto la prima frazione, e usa la stessa tattica di Logano per vincere la Stage 2. Al giro 74 Brennan Poole perde il controllo della sua Chevrolet numero 15, e colpisce l’incolpevole Quinn Houff. Mentre gli altri pittano, Alex resta fuori. Al restart allunga fino ad accumulare un vantaggio di due secondi su Blaney, primo degli inseguitori.

La Stage 2 si rivela un incubo per Kyle Busch. Al giro 63 l’iridato 2015 buca uno pneumatico a seguito di un contatto con Aric Almirola. La sosta in regime di bandiera verde gli costa oltre un giro di ritardo.

La Stage 3 è quella che assegna la vittoria. Al giro 136 Bowman striscia il muretto esterno e deve rientrare ai box per le riparazioni. Il pilota dell’Arizona si stava confermando come candidato al successo, ma deve rinunciare ai sogni di gloria.

Al giro 144 la caution finale della gara è provocata dall’incidente di Timmy Hill. Kevin Harvick riparte al comando al giro 150, ma la sua leadership non dura a lungo. Elliott, infatti, riacciuffa il campione 2014 approfittando delle sue difficoltà con i doppiati. A 27 giri dalla fine lo passa per prendere la testa della corsa. A Chase è sufficiente resistere ad un Denny Hamlin all’arrembaggio per guadagnarsi l’accesso in Victory Lane.

Con 15 cambi di leader e 7 caution, la Alsco 500k è stata una delle gare più intense di questa strana stagione NASCAR. E anche una delle più tranquille dal punto di vista regolamentare: infatti, non si segnalano penalità.

Box Score

Ecco le classifiche finali.

Gara: https://www.jayski.com/wp-content/uploads/sites/31/2020/05/29/2020-08cup-results.pdf

Campionato: https://www.jayski.com/wp-content/uploads/sites/31/2020/05/29/2020-08cup-points.pdf

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20