6 partite nella notte NBA: Drummond schianta i Nuggets. Crollano gli Spurs a Sacramento. Harden trascina i Rockets a Phoenix. Tornano a vincere i Pacers

Detroit Pistons-Denver Nuggets 129-103

Tonfo dei Denver Nuggets, che alla Little Caesars Arena vengono battuti nettamente dai Detroit Pistons. Partita in discesa per i padroni di casa già nel 1° tempo, quando dopo un 2° parziale da 34-19 i Pistons si ritrovano ad avere 13 punti di vantaggio all’intervallo. Manca la reazione dei ragazzi del Colorado, che anzi subiscono nel 4° parziale un 32-20 che mette fine ai loro sogni di rimonta. E’ Andre Drummond il protagonista del successo di Detroit: il centro di Mount Vernon è autore di una doppia doppia da 27 punti e 12 rimbalzi

Washington Wizards-Atlanta Hawks 129-137

Bella partita quella tra Wizards e Hawks. Alla Capital One Arena le due franchigie si equivalgono, ma alla fine è Atlanta a spuntarla, dopo un match tiratissimo fino in fondo. Se il 1° quarto è a favore proprio dei Falchi della Georgia (35-20), nel 2° i padroni di casa reagiscono, riportandosi a -4 dagli Hawks (37-26). Nel secondo tempo sono inizialmente ancora gli Hawks ad allungare (38-32), ma anche stavolta i Wizards tentano la rimonta, non riuscendovi (4° quarto 40-38 per i Washington). E’ Taurean Prince il protagonista (a sorpresa) di Atlanta: il cestista di San Marcos, Texas, realizza 21 punti in 26 minuti, consentendo ai suoi di vincere la 18esima partita stagionale

Brooklyn Nets-Milwaukee Bucks 94-113

Quarto successo consecutivo per i Milwaukee Bucks, usciti vincitori pure dal Barclays Center. Trascinati dal solito Giannis Antetokounmpo (30 punti e 15 rimbalzi per il Greak Freak), i Bucks vincono grazie ad un super terzo quarto (36-22 per la franchigia del Wisconsin). Nets che invece si fermano per la terza volta consecutiva, e si ritrovano ora in un limbo, lontani dal 5° posto dei Sixers, ma con un buon margine di vantaggio su Hornets e Heat

New Orleans Pelicans-Indiana Pacers 107-109

Si fermano ancora i New Orleans Pelicans (terza sconfitta consecutiva) battuti in casa dagli Indiana Pacers, che grazie alla vittoria numero 34 restano attaccati al terzetto che si contenderà i posti subito dietro le due grandi dell’est (Toronto e Milwaukee). Partita in equilibrio fino alla fine, nonostante il tentativo di allungo dei Pacers nel terzo parziale (30-24). New Orleans si riavvicina grazie ad un ultimo periodo da 33-26, che però non è sufficiente per portare a casa la vittoria. MVP della partita è Darren Collison (22 punti in 35 minuti)

Phoenix Suns-Houston Rockets 110-118

Crisi senza fine quella dei Phoenix Suns (11esimo ko in 11 partite) superati in casa pure dai Houston Rockets. Nonostante i Soli di Phoenix riescano a giocare alla pari dei texani per quasi tutto il match, alla fine sono proprio Harden e compagni a spuntarla. Ennesima prestazione maiuscola del Barba (44 punti con 15/26 dal campo e 5/13 da tre punti), che permette a Houston di mantenere saldamente il 5° posto della Western Conference

Sacramento Kings-San Antonio Spurs 127-112

Si interrompe la striscia positiva dei San Antonio Spurs (ultima sconfitta il 24 gennaio a Philadelphia), e sono i Sacramento Kings a mettere sotto i ragazzi di coach Popovich. I californiani (al terzo successo consecutivo) dominano la partita sin dalle prime fasi (imponendosi 37-25 nel 1° quarto). A nulla vale la reazione dei texani, perché all’inizio del secondo tempo i Kings allungano ancora (35-27) fermando sul nascere ogni altro tentativo di rimonta degli Spurs. Ottima prova di Mavin Bagley, autore di una doppia doppia da 24 punti e 12 rimbalzi

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20