7 partite nella notte NBA: i Warriors fanno loro la settima partita consecutiva contro i Clippers. Gli Spurs vincono a Minnesota. I Jazz non si fermano più. Vittorie per Celtics, Nets, Pistons e Blazers

Orlando Magic-Brooklyn Nets 115-117

Terza vittoria consecutiva per i Brooklyn Nets, che sul campo dei Magic conquistano il 24esimo successo stagionale, che li proietta nelle zone nobili della Eastern Conference. Brooklyn vince in rimonta, e dopo aver chiuso il 1° tempo sotto di 13 punti, mette a referto due parziali da 32-28 e 31-20 che ribaltano il risultato. Super D’Angelo Russell, autore di 40 punti e migliore in campo per distacco

Boston Celtics-Memphis Grizzlies 122-116

Sempre più giù i Memphis Grizzlies, che escono dal TD Garden con la quarta sconfitta consecutiva e una situazione in classifica ormai compromessa. La partita è più equilibrata del previsto, con Memphis che riesce a tener testa ai padroni di casa per tutto il 1° tempo (chiuso sul +4 sui Celtics). Ma la maggior qualità del roster di coach Stevens, e un Kyrie Irving formato playoff, fanno prevalere Boston. Migliore in campo il play dei Celtici, autore di 38 punti e 11 rimbalzi

Detroit Pistons-Miami Heat 98-93

Sfida per la zona playoff quella tra Detroit Pistons e Miami Heat (rispettivamente 7° e 9° nella Eastern Conference). Alla fine sono i padroni di casa ad avere la meglio sugli Heat, dopo un match in cui il pallino del gioco è spesso passato di mano, salvo poi prendere la via del Michigan quando nell’ultimo periodo Griffin e compagni fanno segnare un 33-26 che consente ai Pistons di rimontare. MVP Blake Griffin (32 punti e 11 rimbalzi)

Minnesota Timberwolves-San Antonio Spurs 113-116

Vittoria esterna dei San Antonio Spurs, che al Target Center superano di misura i Minnesota Timberwolves. Partita sempre in equilibrio, salvo nell’ultimo periodo quando grazie ad un parziale di 28-23, gli Speroni portano a casa la vittoria numero 27 e il 5° posto nella Western Conference. Migliore in campo LaMarcus Aldridge (per il 33enne di Dallas 25 punti in 36 minuti)

Utah Jazz-Cleveland Cavaliers 115-99

Pronostico scontato tra Utah Jazz e Cleveland Cavaliers. I padroni di casa (alla sesta vittoria consecutiva, solo i Warriors stanno andando più forte in questo momento) schiantano i Cavs, tanto che già al termine del 1° tempo il vantaggio di Utah è di +24 (si allargherà fino a +33 dopo il 3° quarto). Il migliore in campo è ancora Donovan Mitchell, autore di 24 punti e in stato di grazia (21.6 di media per la guardia di Elmsford)

Portland Trail Blazers-New Orleans Pelicans 128-112

Volano i Portland Trailblazers (28-19) ora al terzo posto della Western Conference. Lillard e compagni superano New Orleans e si mettono in scia alla capolista Warriors e alla sorpresa Denver. Match senza storia e superiorità dei padroni di casa mai in discussione. Migliore in campo Damian Lillard (24 punti per il play di Oakland)

Los Angeles Clippers-Golden State Warriors 94-112

Settima sinfonia per i Golden State Warriors, che non si fermano nemmeno di fronte ai Los Angeles Clippers. Curry e compagni vincono una partita equilibrata nel 1° tempo (chiuso +1 per i californiani), ma che nel secondo si sbilancia a favore dei più forti (29-21 il 3°, 31-22 il 4° a favore dei Warriors). Migliore in campo il primo Splash Brother Steph Curry, autore di 28 punti in 33 minuti

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20