Politano decide questo Real Sociedad – Napoli. Partita tutto sommato positiva dei partenopei, che trovano la rete nella seconda frazione di gioco. La Real Sociedad si rende pericolosa, ma il Napoli tiene bene e porta a casa la prima vittoria in questa UEFA Europa League. Nell’altra gara del girone F l’AZ vince agevolmente contro Rijeka.

Quali sono le formazioni di Real Sociedad – Napoli?

Alguacil propone il 4-3-3. Remiro tra i pali e pacchetto difensivo composto da Gorosabel, Sagnan, Le Normand e Monreal. A centrocampo c’è il mago David Silva, con Merino e Guevara a completare il reparto. In attacco ci sono Portu, Isak e Oyazarbal.
Gattuso invece opta per un ampio turnover, ma conferma il 4-2-3-1. Torna Opsina tra i pali, con la linea difensiva composta da Hysaj, Maksimovic, Koulibaly e Mario Rui. Bakayoko fa coppia con Demme, in questo modo Lobotka scala sulla trequarti. Sulle fasce ci sono Politano e insigne, con Petagna unica punta.

Arbitra Real Sociedad – Napoli il direttore inglese Craig Pawson, con Hussin e Hatzidakis guardalinee e Madley come quarto uomo.

Prima frazione molto equlibrato

Parte bene il Napoli, i partenopei sono subito pericolosi all’8′ con Insigne, che non trova la porta per centimetri con un bel tiro a giro. Da sottolineare il bel numero del fantasista azzurro Le Normand, davvero pregevole il tunnel del capitano partenopeo ai danni del difensore dei baschi. Gli ospiti sfiorano nuovamente la rete al 12′ con una bella azione che porta Mario Rui alla conclusione. Tiro che termina a lato di poco. Suona la carica per la Real Sociedad Portu, che entra in area e incrocia, trovando la risposta di Opsina.
Lorenzo Insigne al 21′ accusa un problema al flessore e abbandona il campo. Molto arrabbiato il capitano azzurro al momento della sostituzione, in campo entra Lozano. I baschi sono pericolosi al 24′ con Gorosabel che scodella in mezzo per Merino, che colpisce di testa ma spedisce alto sopra la traversa.

Partita molto equilibrata quella tra Real Sociedad – Napoli, il dato sul possesso palla parla molto chiaro: 51% per la Real Sociedad, 49% per il Napoli. Il Napoli in fase di non possesso i partenopei si schierano con un abbottonato 4-1-4-1, ma anche la Real Sociedad si sistema bene coprendo gli spazi, la gara tatticamente è molto interessante. Tuttavia le occasioni latitano a causa dell’ottima disposizione delle due squadre in campo. Sul finire della frazione arriva la prima ammonizione della gara: Lozano interviene duro su Le Normand, guadagnandosi di fatto il giallo.

Politano sblocca la gara

Sia Gattuso che Alguacil non apportano modifiche alle formazioni. La Real Sociedad comincia meglio rispetto agli ospiti, ma sono i partenopei a trovare il vantaggio al 56′. Politano riceve sulla destra e converge al centro, duettando con Bakayoko. L’ala azzurra calcia col sinistro e trova anche la deviazione sfortunata di Sagnan, che beffa Remiro. Napoli dunque in vantaggio. Le Real Sociedad prova subito a reagire, ma Koulibaly fa buona guardia. Gattuso al 60′ opta poi per una tripla sostituzione: Politano, Lobotka e Petagna escono per fare spazio a Di Lorenzo, Mertens e Osimhen.

La Real Sociedad fa girare palla, alla ricerca di spazi che non ci sono, ma lo trova 66′. Davis Silva serve Portu, che conclude trovando la grande risposta di Ospina. Alguacil decide di inserire Bautista e Willian Josè per Isak e Portu. Real Sociedad che quindi le prova tutte per pareggiare, il Napoli si chiude e gioca di ripartenza sfruttando i suoi velocisti. Lozano infatti salta secco Le Normand e costringe il difensore al fallo e anche al cartellino giallo.

Gli ultimi minuti di Real Sociedad – Napoli

Guevara rischia tantissimo al 75′ con un fallaccio su Mertens e il direttore di gara decide di graziarlo. Gli spagnoli pungono al 78′ in contropiede con Silva e Oyarzabal. Il numero 10 poi calcia da posizione defilata e va vicino allo specchio della porta difesa da Ospina. Un minuto dopo arriva un altro doppio cambio per la Real Sociedad. Zubimendi e Barrenetxea prendono il posto di Merino e Gorosabal. Il direttore di gara ammonisce Osimhen all’81’ per un fallo su Barrenetxea.

Sugli sviluppi di una punizione all’85’ a favore del Napoli gli azzurri trovano il raddoppio con Osimhen. Tuttavia la rete viene annullata perchè Mario Rui, scivolando sul pallone, tocca la sfera due volte. L’arbitro assegna quattro minuti di recupero, nei quali Osimhen, in un contrasto aereo con Le Normand, sbraccia troppo e viene espulso per somma di ammonizioni. Nonostante l’espulsione della punta, il Napoli porta a casa i tre punti. Prima vittoria per i partenopei, che agganciano proprio i baschi a quota tre punti. Gara compatta da parte degli ospiti, concreti e cinici, capaci anche di saper soffrire.

https://twitter.com/SkySport/status/1322122970110844928?s=19 v
Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20