Ci sono molti esuberi che, oltre ad alleggerire il monte ingaggi, potrebbero anche permettere alla Roma di dedicarsi subito a nuove trattative sul mercato. Tra questi Bruno Peres e Juan Jesus.

Friedkin si sta infatti preparando al suo primo aumento di capitale da oltre 200 milioni di euro, nonostante il bilancio sia in rosso. La dirigenza del club capitolino dovrà apportare alcune modifiche alla rosa, cercando comunque di consentire a Fonseca di raggiungere gli obiettivi prefissati. Già da gennaio 2021 potrebbero quindi esserci nuovi innesti, ovviamente in linea con le possibilità giallorosse.

Quale sarà il futuro di Bruno Peres?

Bruno Peres, in scadenza di contratto a giungo 2021, non ha ancora avuto contatti con la Roma. Tornato lo scorso gennaio dopo il prestito al San Paolo e al Recife, ha ben figurato nelle prime gare, dichiarando di voler meritare il rinnovo sul campo.

Non è però escluso che il suo nome possa essere messo sulla lista dei partenti: ci sono anche alcune squadre come Besiktas e Spartak Mosca che non hanno nascosto il loro interesse. L’esterno brasiliano gode però della piena fiducia di Fonseca: bisognerà attendere gli sviluppi della situazione.

Juan Jesus è in partenza?

Chi invece è ormai ai margini dei piani tecnici dell’allenatore giallorosso è Juan Jesus, che dal 1 febbraio 2021 sarà libero di accordarsi con un’altra squadra. La Roma cercherà comunque di trovare una soluzione già nella sessione di gennaio, dato che il contratto del difensore brasiliano scadrà il 30 giugno 2021.

Pastore: la grande incognita

Una delle grandi incognite è Pastore, che appena tornato a Roma ha raccontato di aver superato momenti difficili e di non vedere l’ora di tornare in campo:

Mi è mancata la famiglia in questo periodo ma qualcosa andava fatto. Non potevo continuare a stare così male. Ho fatto la riabilitazione in Spagna e per questo è stato ulteriormente più difficile per me. Ma adesso non vedo l’ora di poter tornare in campo

L’argentino ha inoltre ringraziato i compagni per la vicinanza dimostrata:

Mi sono stati vicini in un momento così difficile stanno giocando bene per fortuna. Adesso devo pensare un po’ a me e cercare di rientrare il prima possibile.


Nzonzi: il suo futuro è ancora incerto


La situazione di Pastore è costantemente monitorata dallo staff medico della Roma: l’obiettivo è quello di rimandarlo in campo all’inizio del prossimo anno, ma senza forzare troppo i tempi.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20