Sassuolo-SPAL 0-2

Sassuolo-SPAL 0-2. Sorpresa al Mapei Stadium: ai quarti di finale di Coppa Italia accede la SPAL, vittoriosa per 2 a 0 sugli avversari, grazie alle reti dell’ex Missiroli e di Dickmann. Decisiva l’espulsione a inizio ripresa di Djiuricic. La squadra di Marino ai quarti sfiderà la Juventus, passata ai supplementari contro il Genoa.

Cos’è successo nel primo tempo?

Ampio turnover per De Zerbi che in attacco opta per Boga, Djuricic e per il 18enne Oddei a supporto dell’unica punta Raspadori. A centrocampo spazio a Obiang e Maxime Lopez, mentre in difesa agiranno Muldur, Marlon, Peluso e Rogerio. In porta Pegolo.

Marino risponde con Berisha tra i pali, difesa a 3 composta da Spaltro, Vicari e Sernicola, in mezzo al campo Missiroli e Murgia con Dickmann e D’Alessandro esterni. In avanti spazio a Floccari, supportato da Brignola e Di Francesco.

Il talento mancino Oddei si mette subito in mostra con la sua rapidità: Berisha si libera della sfera in uscita bassa. Al 14′ D’Alessandro ci prova dalla distanza, ma la palla termina larga a lato. Al 23′ Djuricic calcia a botta sicura e colpisce il palo. Passano sei minuti e Marlon sbaglia il controllo e sfuma l’occasione del vantaggio a pochi passi dalla porta.

Al 37′ grande occasione per la SPAL con Dickmann che però una volta in area non se la sente di tirare in porta e serve in mezzo, dove però non c’è nessuno. Doppia chance per il Sassuolo al 42′. Raspadori conclude col sinistro, ma Berisha si fa trovare pronto e allontana il pallone con i pungi. L’azione poi continua e Oddei ci prova con un sinistro, che però termina alto. Al 47′ Oddei va nuovamente alla conclusione, ma non inquadra la porta.

Il secondo tempo di Sassuolo-SPAL

La ripresa si apre con un’espulsione che di fatto condizionerà il match: Djuricic entra con i tacchetti alti sul ginocchio di Sernicola per anticiparlo. Campione viene richiamato al Var da Irrati e dopo aver rivisto l’episodio ha deciso di estrarre il cartellino rosso.

La SPAL approfitta subito della superiorità numerica e sblocca la gara al 49′ con l’ex Missiroli, che conclude con un tocco sotto porta. 0-1.

Al 58′ arriva il raddoppio degli estensi Dickmann che insacca al volo sul secondo palo su cross di D’Alessandro. 0-2.

Passano 7 minuti e Muldur tenta di accorciare le distanze con un destro incrociato dentro l’area, che però si stampa sul palo. Nei minuti finali Seck ci prova due volte: la prima conclusione dal limite finisce a lato e il secondo tentativo trova la parata di Pegolo.

Sassuolo-SPAL 0-2. La squadra di Marino approda ai quarti di finale, dove martedì 26 gennaio affronterà la Juventus, che ha battuto ai supplementari il Genoa. Si tratta dell’unica squadra di Serie B che si è qualificata ai quarti di finale di Coppa Italia. Nel primo tempo il Sassuolo sembrava avere le redini del gioco, poi nella ripresa, complice l’inferiorità numerica dopo l’espulsione di Djuricic, è crollato. In dieci minuti la SPAL ha firmato i due gol della vittoria prima con Missiroli e poi con Dickmann.

Sassuolo-SPAL 0-2

49′ Missiroli, 58′ Dickmann

Sassuolo (4-2-3-1): Pegolo; Muldur, Marlon, Peluso, Rogerio (85′ Kyriakopoulos); Obiang, M. Lopez (68′ Haraslin); Oddei (68′ Ayhan), Djuricic, Boga (46′ Schiappacasse); Raspadori.

Allenatore: De Zerbi

SPAL (3-4-2-1): Berisha; Spaltro (68′ Ranieri), Vicari (46′ Tomovic), Sernicola; Dickmann, Missiroli, Murgia, D’Alessandro (68′ Sala); Di Francesco (25′ Demba Seck), Brignola (91′ Strefezza); Floccari. 

Allenatore: Marino


SPAL-Reggiana: probabili formazioni e tv


Ammoniti: Muldur (Sa)

Espulso Djuricic (Sa) al 47′


De Zerbi e Marino post Sassuolo-SPAL


Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20