Schumacher e Mazepin

Mick Schumacher e Nikita Mazepin saranno i due piloti della scuderia Haas per la stagione 2021. Entrambi i piloti, sono al loro primo anno in Formula Uno. Reduci dalla Formula Due che ha evidenziato tutte le loro incongruenze.

Schumacher e Mazepin: due futuri campioni?

Non sarà una stagione facile per i due debuttanti. La Haas attualmente si presenta come la nona scuderia nella griglia della Formula Uno. Il team americano, nonostante i soli 3 punti conquistati nella stagione 2020, ha deciso di concentrare gli sviluppi per la vettura del 2022.

Una scelta rischiosa che penalizzerà l’esordio dei due piloti provenienti dalla Formula Due. Mick arriva in F1 forte del titolo di campione del mondo di F2 ottenuto con la Prema Racing. Arriva anche con un cognome pesante da rappresentare che potrebbe complicare la carriera del giovane pilota tedesco. Dai 9 anni già pilota di kart, il figlio di Michael ha debuttato nel mondo delle corse con il cognome da nubile della madre per poi approdare nel 2018 in F3. Nel 2019 poi l’entrata nella FDA che l’ha condotto alla vittoria del titolo nella passata stagione. C’è tanta attesa per il debutto del figlio del sette volte campione del mondo Michael che Mick reputa il miglio di sempre in F1: “Non mi infastidiscono i paragoni. Sono io che guido la macchina, non il mio cognome. Per me mio padre è stato il migliore della storia di questo sport“.

Mick ha anche effettuato i test di Fiorano alla guida della Ferrari SF71H, condividendo la vettura con Leclerc e Sainz. Il suo debutto in F1 sarebbe già dovuto avvenire nella passata stagione nelle libere del gran premio tedesco. Per sua sfortuna, la sessione venne cancellata per maltempo, rimandando il debutto di Mick a questa stagione. Il suo esordio avverrà in Bahrain dove il 6 dicembre 2020 conquistò il titolo di F2.

Haas 2021: presentata la VF-21

Mazepin: il bad boy che vuole stroncare i pregiudizi

Compagno di Mick sarà il russo Nikita Mazepin. Noto per la sua fama da “bad boy” il pilota è figlio di Dmitry Mazepin, uno degli uomini più ricchi ed influenti della Russia. Lo sponsor principale della scuderia dalla stagione 2021 è infatti URALKALI, azienda della famiglia Mazepin che ha modificato radicalmente la livrea della vettura.

Nikita nel 2016 diventa test-driver per la Force India. Si fa notare però per il brutto episodio con Callum Ilott. Al termine della seconda sessione di libere in F3, nel circuito di Ungheria, il russo colpisce con due pugni l’inglese. Ovviamente il suo campionato, causa squalifica, termina in anticipo. Debutta in F2 nel 2019 con la scuderia ART Grand Prix. Nel 2020 invece termina al quinto posto con la Hitech Grand Prix trionfando nel gran premio del Mugello e di Silverstone.

A fine stagione l’approdo in Haas accompagnato dal video scandalo in cui palpeggia una donna nel retro di una macchina. Episodio che ha scatenato l’ira del web e di molti fan della Formula Uno. Il russo non è certamente il pilota più amato del circus. Il video scandalo,unito alla ricchezza della sua famiglia ha costrutio un muro di pregiudizi che Mazepin dovrà affrontare per tutta la sua carriera da pilota: “Sono consapevole che da qui in avanti dovrò mantenere uno standard più elevato e mi dispiace per l’imbarazzo causato alla squadra. Crescerò. Ho avuto i miei alti e bassi, ma fa parte della vita. Riconosco di aver deluso tante persone, ma credo di essere un ottimo pilota in pista e non vedo l’ora di affrontare questa nuova sfida per dimostrare le mie capacità e rovesciare la percezione che si ha di me“.

Sito ufficiale F1.com

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20