La settima giornata del campionato di Serie A ha visto sfidarsi tra le altre, anche l’Atalanta e il Lecce. La partita è stata davvero entusiasmante e la squadra di Gasperini ha dimostrato ancora una volta che può benissimo comparire tra le grandi italiane. Dal canto proprio il Lecce ha invece sofferto molto, nonostante abbia segnato un gol non è poi riuscito a tenere testa ai bergamaschi. Con questa vittoria l’Atalanta guadagna altri tre punti che la piazzano al terzo posto appena sotto l’Inter di Conte. I giallorossi di Liverani invece occupano la 18esima posizione a quota sei punti.

L’analisi della partita

PRIMO TEMPO: Comincia allo Gewiss Stadium Atalanta-Lecce dopo un minuto di silenzio in memoria del presidente del Sassuolo, Squinzi. Partono subito forte i padroni di casa che mantengono il pressing e il possesso palla alto ma il Lecce riesce a difendere bene la propria metà campo. Nei primi minuti di gioco non ci sono molte azioni degne di nota, fino al 28esimo quando Rossettini commette un fallo di mano su un’azione di Ilicic, è punizione: batte Gomez ma La Mantia rende il tiro innocuo. Al 35esimo la partita si sblocca: il primo marcatore è Zapata che un destro davvero potente supera facilmente il portiere del Lecce. Sesto gol in campionato per l’attaccante di Gasperini.

Una delle azioni di Atalanta-Lecce
Una delle azioni di Atalanta-Lecce

Al 38esimo prima vera occasione del Lecce con La Mantia che mette in difficoltà la difesa della Dea che però si salva grazie ad una parata miracolosa di Gollini. Dopo solamente due minuti l’Atalanta raddoppia e questa volta è Gomez che su assist di Zapata porta la sua squadra sul 2-0. La fine del primo tempo è ormai vicina e l’arbitro non assegna nessun minuto di recupero.

SECONDO TEMPO: Ricomincia Atalanta-Lecce e i padroni di casa dimostrano di voler chiudere la partita a proprio favore, nonostante abbiano già posto abbastanza distanza con gli avversari. Al 56esimo la Dea segna la tripletta, il terzo marcatore è Gosens che gonfia la rete con un tiro di mancino, servito magistralmente da Ilicic. Questo è il terzo gol per il centrocampista di Gasperini. La gara prosegue ed entrambe le squadre effettuano diversi cambi, i ritmi di gioco sono davvero alti e i padroni di casa sembrano essere insaziabili. Il Lecce nonostante tutto questo pressing difende bene e vuole cercare di evitare agli avversari di arrivare ancora in porta.

La squadra di Liverani comunque non si perde d’animo e lo dimostra: all’86esimo arriva il gol del Lecce con Lucioni che sugli sviluppi di una punizione riesce a superare Gollini. Arriva il 90esimo minuto e il direttore di gara assegna 4 minuti di recupero durante i quali l’Atalanta non molla. Finalmente per i giallorossi, arrivano i tre fischi finali che regalano alla Dea i tre punti meritati.

L'esultanza di Zapata dopo il gol
L’esultanza di Zapata dopo il gol

Il Tabellino di Atalanta – Lecce

ATALANTA:(3-4-1-2): Gollini; Palomino, Kjaer (dal 69′ Toloi), Djimsiti; Gosens, de Roon, Freuler, Castagne; Gomez; Ilicic (dal 74′ Malinovski), Zapata (dal 59′ Muriel). A disp.: Rossi, Sportiello, Toloi, Masiello, Arana, Hateboer, Malinovski, Pasalic, Muriel,Barrow. All.: G. Gasperini.

LECCE:(4-3-1-2): Gabriel; Rispoli, Rossettini, Lucioni, Calderoni; Majer, Imbula, Petriccione (dal 55′ Farias); Mancosu; Falco, La Mantia (dal 60′ Babacar). A disp.: Riccardi, Vera, Benzar, Lapadula, Shakhov, Meccariello, Farias, Vigorito, Babacar, Lo Faso, Dell’Orco, Tachtsidis, Bleve. All.: F. Liverani.

MARCATORI: Zapata (35′), Gomez (40′), Gosens (56′), Lucioni (86′).

AMMONITI: Lucioni, Majer, Rispoli, Kjaer, De Roon.

ARBITRO: M. Di Bello (Brindisi).

Please follow and like us:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.