31a giornata serie b

Cosenza-Ascoli

Allo stadio San Vito-Gigi Marulla va in scena la sfida tra Cosenza e Ascoli. Per i padroni di casa è una sfida da non sbagliare e una vittoria allontanerebbe i calabresi dalla zona calda della classifica, anche se lo sono già nonostante il peggior attacco del torneo. Gli ospiti sono reduci dalla clamorosa vittoria in rimonta per 3-2 contro il Crotone. Per gli ascolani la situazione in classifica è decisamente più tranquilla, visto che occupano l’undicesima posizione con 24 punti, a meno tre dalla zona playoff. La sfida d’andata tra le due compagini si era conclusa 1-1, con i calabresi in vantaggio con Maniero al 19’ e poi raggiunti allo scadere del secondo tempo dalla rete di Brosco.
Braglia conferma il 3-5-2, con Idda, Dermaku, Legittimo davanti al portiere Perina. A centrocampo c’è Plamiero in cabina di regia, a completare il reparto ci sono Corsi, Bruccini, Mungo e D’Orazio. La coppia d’attacco è composta da Maniero e Tutino. Negli ospiti Vivarini dovrebbe puntare sul 4-3-1-2. In porta gioca Bacci, davanti a lui si sistemano Laverone a destra, Della e Brosco centrali, a sinistra giocherà Valentini al posto di D’Elia. A centrocampo giocheranno Troiano, Cavion e Frattesi, mancherà Addae squalificato. In attacco, causa problemi fisici da parte di Ardemagni e squalifica di Ganz, dovrebbero giocare Beretta e Rosseti, alle loro spalle ci sarà Ninkovic.

PROBABILI FORMAZIONI:

COSENZA (3-5-2): Perina; Idda, Dermaku, Legittimo; Corsi, Bruccini, Palmiero, Mungo, D’Orazio; Maniero, Tutino.

ASCOLI (4-3-1-2): Bacci; Laverone, Della, Brosco, Valentini; Frattesi, Troiano, Cavion; Ninkovic; Beretta, Rosseti.

Pescara-Cremonese

Sfida importante per entrambe le squadre. Gli abruzzesi vogliono approfittare del passo falso del Palermo per avvicinarsi alla prima posizione. I lombardi, reduci dalla sorprendente vittoria per 4-0 contro il più quotato Perugia, sono alla ricerca di altri punti per cercare una posizione in classifica più tranquilla e rilanciare le ambizioni playoff. La gara d’andata si era conclusa sull’1-1, con le reti di Castrovilli per la Cremonese al 30’ e di Mancuso al 93’. Tra le due squadre c’è una distanza di ben dieci punti, 32 per gli abruzzesi e 22 per i lombardi.
Pillon conferma il collaudato 4-3-3. Fiorillo in porta, Ciofani, Gravillon, Scognamiglio e Del Grosso formano la linea difensiva. Centrocampo a tre composta da Brugman, Memushaj e Melegoni, mentre in attacco giocano Antonucci, Mancuso e Marras. Per i lombardi Rastelli opta nuovamente per il 4-4-2, con Ravaglia in porta, Claiton e Terranova difensori centrali, con Mogos e Migliore sulle fasce. Centrocampo a quattro composto da Castrovilli, Arini, Emmers e Boultam. In attacco potrebbero giocare Soddimo e Carretta.

PROBABILI FORMAZIONI:

PESCARA (4-3-3): Fiorillo; Ciofani, Gravillon, Scognamiglio, Del Grosso; Memushaj, Brugman, Melegoni; Marras, Mancuso, Antonucci. Allenatore: Pillon

CREMONESE (4-4-2): Ravaglia; Mogos, Claiton, Terranova, Migliore; Boultam, Emmers, Arini, Castrovilli; Carretta, Soddimo. Allenatore: Rastelli

Please follow and like us:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.