Serie B LECCE-SALERNITANA 2-2  STADIO VIA DEL MARE
Reti: 4′ Mancosu (L), 71′ Bocalon (S), 80′ Falco (L), 90’+1 Castiglia (S)
Lecce (4-3-1-2): Vigorito; Fiamozzi, Meccariello, Lucioni, Calderoni; , Scavone (78′ Chiricò), Petriccione, Arrigoni; Mancosu; Falco (85′ Venuti); Pettinari. Allenatore: Liverani
Salernitana (3-5-2): Micai; Perticone, Schiavi, Migliorini; Casasola, Akpa Akpro, Di Gennaro (78′ Palumbo), Castiglia, Vitale; Jallow (51′ Bocalon), Djuric. Allenatore: Colantuono
Ammoniti: 28′ Migliorini (S), 35′ Castiglia (S), 42′ Vitale (S), 61′ Scavone (L), 69′ Arrigoni (L)

Dopo 8 anni di assenza il Via del Mare di Lecce torna ad ospitare un match di serie b, con qualche apprensione dell’ultimo minuto con il necessario via libera dell’agronomo della lega di serie b per poter disputare la gara.

Parere necessario questo, viste le condizioni non entusiasmanti del manto erboso al limite della praticabilità.

Solo ieri, era stato deciso di negare l’autorizzazione allo svolgimento della partita Cosenza-Verona causa l’impossibilità del terreno ad ospitare una partita professionistica, senza il rischio di cagionare danni anche molto seri ai giocatori in campo.

Liverani, tecnico dei salentini, piazza in campo i suoi con il modulo del 4-3-1-2 con Mancosu a dare la spinta al duo d’attacco composto da Falco e Pettinari.

Risponde Colantuono schierando i suoi con una difesa a tre, ed un centrocampo a cinque, con Djuric e Jallow coppia d’attacco.

Neanche il tempo di prendere le misure che già il Lecce si porta in vantaggio, al minuto 4 con una splendida rete di Mancosu, pronto a girare in rete con una eccezionale rovesciata il corner calciato da Petriccione

Partita che prosegue a ritmi blandi, con il Lecce in apparente controllo della gara, sino al minuto 31 quando Filippo Falco calcia di poco sulla traversa una punizione dal limite dell’aria.

Reagisce la Salernitana, con Di Gennaro che tenta di sorprendere Vigorito con un sinistro da 25 metri che non trova lo specchio della porta.

Inizia il secondo tempo, ed al minuto 51 Colantuono piazza il primo cambio, con Jallow sostituito da Bocalon, bravo al settantesimo a segnare di testa, su cross di Di Gennaro, complice anche una svista del portiere leccese.

Si accende dunque il match ed al minuto 80, Falco dopo aver preso le misure nel primo tempo, stampa una pennellata di sinistro che scavalca la barriera e si insacca alla sinistra di un Micai, immobile che non abbozza nemmeno l’intervento.

Sembra chiuso il match, ma i fantasmi di Benevento si ripresentano puntuali in pieno recupero, al minuto 91 con Luca Castiglia abile a sfruttare una mischia confusionaria in area e a scavalcare il portiere piazzando la palla in rete.

Ma non finisce qui, con la Salernitana che ci prova sino all’ultimo istante, con Di Tacchio che cerca Juric in area, che calcia però alto.

Finisce così il match sul 2 a 2, non senza  però qualche recriminazione dei padroni di casa, poco attenti nella fase di gestione del match, dopo essere andati per due volte in vantaggio.


Please follow and like us:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.