Serie B: Lo Spezia banchetta sul campo del Livorno. Nestorowski-gol, il Palermo risorge

Colpo dello Spezia i casa del Livorno. La truppa di Marino annichilisce il Livorno di Cristiano Lucarelli in una partita senza storia. Male i toscani, ancora a secco di vittorie in questo campionato e fanalino di coda con soli due punti. Nel posticipo della serata tra Palermo e Crotone a spuntarla sono i rosanero con un gol di Nestorowski. Vittoria all’esordio in panchina per Roberto Stellone e Palermo che torna alla vittoria

Livorno – Spezia 1-3

I padroni di casa giocano con il 3-5-2, gli ospiti col 4-3-3.

I liguri partono subito forte e sbloccano la gara al 5’ del primo tempo, grazie ad un bell’inserimento di Crimi servito perfettamente da Gyasi Secondo gol in questo campionato per il centrocampista classe 90’. Difesa livornese colpevole nella circostanza, che testimonia ancora una volta le grandi difficoltà del Livorno in fase difensiva. Lo Spezia non si ferma, continua a macinare gioco e raddoppia all’11’ con Okereke. Crimi apparecchia per l’attaccante nigeriano che esplode il destro e centra la traversa, ma è lo stesso attaccante ad essere il più lesto e depositare sulla ribattuta in porta. Primo gol di Okereke in Serie B.

Il Livorno però non ci sta e la riapre al 19’ con un colpo di testa di Giannetti. Si  tratta solo di un’illusione però per i toscani, infatti al 25’ lo Spezia cala il terzo gol in contropiede con Bartolomei. Nella circostanza espulso Cristiano Lucarelli per proteste veementi nei confronti del direttore di gara. L’allenatore livornese lamentava un fallo su Valiani poco prima del gol ligure. Di fatto la gara si conclude qui, lo Spezia amministra bene il doppio vantaggio per tutto il resto della partita e il Livorno non riesce mai a rendersi pericoloso, nemmeno con i cambi. Nel finale c’è spazio anche per l’espulsione di Murilo, attaccante del Livorno.

Palermo – Crotone 1-0

I padroni di casa giocano col 4-3-2-1, gli ospiti col 4-3-3. 

Il Palermo soffre, ma alla fine riesce a spuntarla in una partita molto complicata. La partita non è spettacolare e numerosi sono i falli da entrambe le parti. Il primo tempo comunque è di marca rosanero, sono i padroni di casa a cercare più volte la gol. Il più attivo è Trajkowski, che ci prova più volte dalla distanza. Al 32’ deve uscire Nalini per infortunio, al suo posto entra lo svedese Rodhen. La prima vera occasione della partita arriva al 43’, con Bellusci che pesca Nestorowski in area di rigore, colpo di testa dell’ attaccante macedone e autentico miracolo del portiere dei calabresi Cordaz, che blocca la palla sulla linea di porta. Ci prova anche il Crotone con un tiro di Rodhen, ma Brignoli non si lascia sorprendere e blocca la palla. 

Il secondo tempo si riapre con il Palermo in attacco. Ci prova al 47’ Haas dalla distanza, spedendo il pallone però alto. Al 53’ Nestorowski sigla il gol del possibile vantaggio del Palermo con una bella rovesciata, ma l’arbitro annulla il tutto per un fuorigioco millimetrico. Stellone manda in campo Rispoli per Haas e Romeo per Puscas, Stroppa inserisce Simy per un esausto Stoian. É però Rispoli ad andare vicino al gol con un tiro cross che si stampa sulla traversa con la difesa calabrese che sbroglia in angolo. Sul successivo angolo Moreo stacca di testa ma non inquadra la porta. Al 74’ esce Budimir ed entra Faraoni, due minuti dopo tocca a Trajkowski lasciare il campo a Falletti. Rodhen ci prova ancora da fuori 77’,ma la palla fa la barba al palo di della porta difesa da Brignoli. Al 81’ Moreo, decisamente entrato bene in partita, ci prova da fuori senza successo. Il Palermo si getta in avanti e all’86’ trova il gol del vantaggio con Nestorowski, che calcia a giro trovando una deviazione decisiva del difensore dei calabresi Marchizza. Il Crotone si riversa in avanti nel disperato tentativo di trovare il gol del vantaggio, ma non riesce mai a creare pericoli alla formazione palermitana.

Tabellino 

LIVORNO – SPEZIA 1-3

5′ Crimi (S), 10′ Okereke (S), 19′ Giannetti (L), 25′ Bartolomei (S)

LIVORNO (3-5-2): Mazzoni; Gonnelli, Di Gennaro, Bogdan; Iapichino (60′ Raicevic), Diamanti, Agazzi (65′ Soumaoro), Valiani, Porcino; Murilo, Giannetti (80′ Kozak). All. Lucarelli

SPEZIA (4-3-3): Lamanna; Vignali, Terzi, Giani, Augello; Bartolomei, Ricci, Crimi; Gyasi (87′ Gudjohnsen), Okereke (52′ Maggiore), Bidaoui (74′ Mora). All. Marino

Ammoniti: Crimi, Diamanti, Gyasi, Bartolomei, Giani, Agazzi

Espulsi: Lucarelli (All. Livorno) e Mendes

PALERMO – CROTONE 1-0 

86′ Nestorovski

PALERMO (4-3-1-2): Brignoli, Salvi, Bellusci, Rajkovic, Aleesami, Murawski, Jajalo, Trajkovski (76′ Falletti), Haas (64′ Rispoli), Nestorovski, Puscas (71′ Moreo). Allenatore: Roberto Stellone

CROTONE (4-3-3): Cordaz; Väisänen, Sampirisi, Marchizza; Martella, Barberis, Benali, Firenze; Stoian (64′ Simy), Nalini (30′ Rodhen), Budimir (74′ Faraoni). Allenatore: Giovanni Stroppa

Ammoniti: 2′ Budimir, 17′ Rajkovic, 42′ Trajkovski, 43′ Bellusci

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.