Serie B-  Serie B in crisi anche in altri paesi

Serie b in crisi non è una novità in Europa.  Il torneo italiano non è l’unico torneo di secondo livello ad avere crisi interne negli ultimi anni. Le risposte sono state di tantissimi tipi, alcune impensabili per il campionato italiano.

Formato del torneo.

Molti tornei di secondo livello hanno radicalmente cambiato il formato. Cancellati completamente i pochi tornei ancora divisi in due gironi ( Croazia, Romania, Polonia ecc) mentre sono aumentati i tornei di terzo livello con divisione a gironi ( la nostra serie c). Più che raddoppiato il numero delle squadre “b” presenti con la netta  riforma in Portogallo, Olanda e Croazia.

Il Belgio ha completamente stravolto il format del torneo di “b”. Per motivi economici la categoria è stata ridotta a sole otto squadre con un controllo certosino sulle finanze reali delle squadre che tentano di salire dal terzo livello. L’Austria invece ha scelto la strada opposta allargando sia la serie a che la serie b che include alcune squadre “b”.

I tornei più stabili nel formato sono Francia, Germania, Spagna e paesi britannici.

Retrocessioni e ripescaggi.

Non c’è una regola Fifa o Uefa. Ogni federazione ha un ampio margine di manovra. Convenzionalmente  (tranne nei tornei americani con la regola della media punti su più stagioni)  in caso di ripescaggio  la prima della lista è sempre la squadra retrocessa per ultima. Nel caso della b italiana 2018 l’Entella.

Convenzione tra l’altro rispettata più volte anche dall’Italia anche durante gli scandali del 1980 o del 2006.

Recentemente in Francia due squadre salve e poi retrocesse a tavolino sono state sostituite dalla terzultima in classifica appena retrocessa. Caso simile in Scozia dopo il crollo in quarta serie dei Rangers.

In diversi paesi tra cui Romania, Portogallo, Francia e Russia  in situazioni paragonabili a Bari e Foggia, le squadre sono state declassate in fondo alla classifica prima della conclusione del torneo e retrocesse.

Applicato in Italia, Novara ed Entella salve e il Bari come minimo dovrebbe ripartire dalla D e non certo dalla serie C.

In Grecia la situazione per molti versi è simile a quella italiana con un 2018 caotico con 9 squadre di b su 20 penalizzate in classifica di cui  due retrocesse dal giudice. 

La A greca parte in ritardo con il calendario compilato in ritardo come in Italia mentre non è ancora noto il programma della B greca. 

Please follow and like us:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.